Skip to content

Una terra separata ai confini del Ducato. Privilegi ed esenzioni della Calciana nel XVIII secolo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Per tutta l’età moderna abitare in una terra di confine significava poter godere di condizioni di vita specifiche: questo studio si occuperà del territorio della Calciana, zona della bassa bergamasca sulla sponda ovest del fiume Oglio. Retta di fatto da una famiglia locale, i Secco, costituiva parte del confine del Ducato di Milano (cui era formalmente, ma non sempre sostanzialmente, sottoposta), che a sua volta gravitava nell’orbita spagnola, per poi passare sotto il dominio austriaco dopo la pace di Utrecht del 1713. Non possiamo far altro che rilevare come la maggior parte degli studi sulle frontiere del Ducato abbia trovato compimento in lavori sui rapporti fra Milano, Genova e il Regno Sabaudo: sono, infatti, numerosi i saggi che descrivono i traffici o le relazioni diplomatiche lungo questo triangolo 1 . Stranamente il confine lombardo-veneto rimane ancora poco indagato, per quanto riguarda la sponda milanese, pur essendo stato una linea di transito obbligata per merci quali il sale, il grano, il tabacco 2 ed essendo stato teatro, ad inizio Settecento, di battaglie cruciali per il futuro assetto europeo. L’indagine vuole quindi concentrarsi su una limitatissima porzione geografica, per sottolineare gli aspetti amministrativi e i privilegi economici di una zona di frontiera. Le uniche opere specifiche sulla Calciana sono quelle elaborate dal Bonelli nel periodo 1912-1918 3 (peraltro un semplice sommario ragionato dell’archivio Silvestri, che ora presenta un ordinamento parzialmente diverso, dovuto ad alcuni accorpamenti fra serie documentarie) e il lavoro di Riccardo Caproni e Roberto Pagani, dedicato alla storia del 1 Possiamo osservare che la raccolta di saggi a cura di PANCIERA WALTER, Questioni di confine e terre di frontiera in area veneta. Secoli XVI-XVIII, Franco Angeli, Milano, 2009, dedica spazio agli studi sui Sette Comuni vicentini, al confine montano, all’altopiano di Asiago, al confine austriaco, ai caselli sanitari durante le epidemie, ma non c’è un contributo che parli specificatamente del confine occidentale della Serenissima. Stessa mancanza per i saggi pubblicati in DONATI CLAUDIO (a cura di), Alle frontiere della Lombardia. Politica, guerra e religione nell’età moderna, Franco Angeli, Milano, 2006, che non presentano alcun lavoro sul confine dell’Oglio. Parziale e non strettamente utile alla realizzazione di questo lavoro PITTERI MAURO, Per una confinazione “equa e giusta”. Andrea Tron e la politica dei confini della Repubblica di Venezia nel ‘700, Franco Angeli, Milano, 2007. Più centrato sul Ducato di Milano CAVALLERA MARINA (a cura di), Lungo le antiche strade. Vie d’acqua e di terra tra Stati, giurisdizioni e confini nella cartografia dell'età moderna: Genova, Stati Sabaudi, Feudi Imperiali, Stati Farnesiani, Monferrato, Stato di Milano, Nomos, Busto Arsizio, 2007, ma con ampi riferimenti specifici solo per il Piemonte e sul commercio con la Superba. 2 Sul ruolo del Ducato nel commercio di transito cfr. TONELLI GIOVANNA, Commercio di transito e dazi di confine nello Stato di Milano fra Sei e Settecento in TORRE ANGELO (a cura di), Per vie di terra. Movimenti di uomini e cose nella società di antico regime, Franco Angeli, Milano, 2007, pagg. 85-108. 3 Si tratta dell’opera di BONELLI GIUSEPPE (a cura di), L’archivio Silvestri in Calcio: notizia e inventario-regesto, 3 voll., Bocca, Torino, 1912-1918, (consultato nella ristampa anastatica di Turris, Cremona, 1986).
Anteprima della tesi: Una terra separata ai confini del Ducato. Privilegi ed esenzioni della Calciana nel XVIII secolo, Pagina 2

Preview dalla tesi:

Una terra separata ai confini del Ducato. Privilegi ed esenzioni della Calciana nel XVIII secolo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Costantini
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia
  Relatore: Livio Licinio Antonielli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 136

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

dazio
giunta del censimento
sale
tabacco
esenzioni
calciana
privilegi
alloggiamenti militari
ferma generale
regina della scala
bernabò visconti
cremona
ducato di milano
confine
dazi
contrabbando
grano
secco
repubblica di venezia
confini
torre pallavicina
pumenengo
calcio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi