Skip to content

Una terra separata ai confini del Ducato. Privilegi ed esenzioni della Calciana nel XVIII secolo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 esperienza della Calciana, che venne inserita nel Dipartimento del Serio, condizione ben lontana da quell’“essere confine” che, dal XIV al XVIII secolo, ne aveva dettato la specificità. Concentrare il nostro studio sul Settecento ci ha permesso, invece, di puntualizzare la bibliografia di riferimento e di analizzare più da vicino i temi del rafforzamento fiscale e dell’accentramento amministrativo dello Stato, che non sempre furono realizzati in breve tempo e con linearità, neppure nei confronti di modeste comunità locali 12 . Per la ricerca ci siamo rivolti fondamentalmente a due archivi: anzitutto il fondo Silvestri, conservato oggi nella Biblioteca Civica Angelo Mai di Bergamo (d’ora in poi BCMAI). La sezione riguardante i Secco contiene tutte le carte della famiglia e del feudo calcianese, passate alla famiglia Silvestri quando, nel 1862, gli ultimi eredi dei Condomini lasciarono il loro castello in riva all’Oglio in favore della nuova famiglia di Sovere. L’impressione che abbiamo avuto consultando i documenti d’archivio è che sia andata persa la serialità delle fonti: ciò può dipendere sia dalle finalità con cui sono stati conservati e selezionati i documenti (i Secco avevano certamente interesse a conservare molti atti che dimostravano immunità e privilegi, ma sicuramente operarono degli scarti), sia dall’opera di riordinamento del Bonelli, espressamente effettuata per materia 13 . L’archivio Silvestri è formalmente diviso in sei serie (Privilegi, Carteggi, Instrumenti, Atti civili, Atti criminali, Rendiconti di spesa), tutti a loro volta divisi in tre categorie (atti riguardanti la famiglia Secco, atti riguardanti la Signoria, carte estranee). Le scatole riguardanti le sezioni “Privilegi Signoria”, “Carteggi Signoria”, “Atti civili Signoria” e “Atti criminali Signoria” sono risultate le più utili alla costruzione di questo studio. Secondariamente ci siamo rivolti all’Archivio di Stato di Milano (d’ora in poi ASMI), dove i documenti riguardanti la Calciana sono ovviamente dispersi in vari fondi: le principali informazioni sono ricavabili dalla sezione Atti di Governo, in cui abbiamo vagliato le parti antiche dei fondi acque (cart. 1055, ponti e porti A-L), censo (le cartelle 712-715 sono dedicate a Calcio e alla Calciana), commercio, (cart. 156, fiere e mercati), esenzioni (cart. 93, comuni Cai-Calc), feudi camerali (cart. 131, Calciana-Calcio), finanze (cartelle 512, 886, 12 Aderiamo quindi all’impostazione suggerita in PAPAGNO GIUSEPPE, Gli spazi della frontiera in OSSOLA CARLO, RAFFESTIN CLAUDE, RICCIARDI MARIO (a cura di), La frontiera da stato a nazione. Il caso Piemonte, Bulzoni, Roma, 1987, a pag. 75; e cioè godere della “possibilità di assumere come luogo di osservazione anche la frontiera stessa, rovesciando la prospettiva abituale. Se è vero che sono le azioni del centro a stabilire la frontiera di ogni spazio considerato, dovrebbe essere altresì vero che l’efficacia di tali azioni si misura proprio sulla frontiera stessa” (corsivo originale). 13 Cfr. BONELLI GIUSEPPE (a cura di), L’archivio Silvestri in Calcio: notizia e inventario-regesto, cit., vol. I, pag. I. Il riordinamento, effettuato agli esordi del XX secolo, ha sicuramente dovuto scontrarsi con uno stato di assoluto degrado, per cui l’archivista ha deciso di optare per il sovvertimento dell’ordine documentario.
Anteprima della tesi: Una terra separata ai confini del Ducato. Privilegi ed esenzioni della Calciana nel XVIII secolo, Pagina 5

Preview dalla tesi:

Una terra separata ai confini del Ducato. Privilegi ed esenzioni della Calciana nel XVIII secolo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Costantini
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia
  Relatore: Livio Licinio Antonielli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 136

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

dazio
giunta del censimento
sale
tabacco
esenzioni
calciana
privilegi
alloggiamenti militari
ferma generale
regina della scala
bernabò visconti
cremona
ducato di milano
confine
dazi
contrabbando
grano
secco
repubblica di venezia
confini
torre pallavicina
pumenengo
calcio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi