Skip to content

Studio di pesi in vetro di epoca fatimide mediante microspettroscopia di fluorescenza di raggi X

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
d’Egitto, ove si radicò fortemente dando vita alla tradizione copta. Mentre nelle zone occidentali si assisteva alla disgregazione dell’impero, dovuta sia alle invasioni barbariche sia alla delegittimazione del potere, in oriente si verificò un progressivo passaggio dalla cultura latina alla cultura greca, fino ad arrivare ai secoli V e VI quando l'impero romano d'Oriente si trasformò lentamente nell'impero bizantino, uno stato cristiano, di lingua greca, e che poco aveva in comune con il vecchio Im- pero Romano, che nel V secolo scomparve davanti alle invasioni barbariche. L'an- tica cultura egiziana fu gradualmente dimenticata: a causa della sparizione del sacerdozio pagano, nessuno riusciva più a leggere i geroglifici dell'Egitto faraonico, e i templi dell'antica religione furono convertiti in chiese o abbandonati al deserto. Anche la lingua egiziana antica poco a poco si trasformò nella lingua copta, che divenne il linguaggio liturgico del Cristianesimo egiziano. 1.1.4. La conquista araba Durante il regno di Eraclio I (610-641) si verificò un’imponente avanzata sasanide nel Vicino Oriente, dove i Sasanidi occuparono Damasco e Gerusalemme e si spin- sero fino in Egitto (che conquistarono nel 621). Eraclio riuscì però a capovolgere le sorti del conflitto e i Sasanidi subirono una grossa sconfitta a Ninive nel 627 e nel 629 Eraclio firmò la pace, costringendo i nemici a cedere ai bizantini tutti i territori da loro occupati nel corso della guerra. Il conflitto, tuttavia, sfinì sia i Bizantini sia i Sasanidi e li rese estremamente vul- nerabili agli Arabi, che nel 639 con un imponente esercito, mandato dal califfo Omar ibn al-Khattab, giunsero in Egitto passando dalla Palestina e nel 641 conqui- starono Alessandria. 1.1.4.1. Il mondo arabo L’Arabia è la seconda penisola al mondo per estensione, dopo quella indiana. E’ costituita da un vasto altipiano per lo più arido e desertico, ma con ampie zone steppiche dove è praticabile la pastorizia. Le poche terre fertili si trovano in corri- spondenza di oasi e litoranei. La fertilità dell’Arabia meridionale aveva favorito nell’Antichità lo sviluppo di prosperi regni, specialmente tra il I millennio a.C. e l’inizio dell’epoca cristiana. Gli storici greci e romani, infatti, citano nelle loro opere lo sviluppo fiorente di civiltà nella cosiddetta Arabia felix, così chiamata per via del clima favorito dai monsoni provenienti dall’India, per la presenza di pietre pre- ziose, per l’abbondanza di metalli e soprattutto aromi e spezie. Nelle zone desertiche che si estendono nella parte centrale della penisola vivevano 11
Anteprima della tesi: Studio di pesi in vetro di epoca fatimide mediante microspettroscopia di fluorescenza di raggi X, Pagina 6

Preview dalla tesi:

Studio di pesi in vetro di epoca fatimide mediante microspettroscopia di fluorescenza di raggi X

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valeria Lovera
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico
  Relatore: Piero Mirti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 123

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pesi vetro
glass
islamic
micro xrf
weights
vetro

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi