Modello matematico di interazione tra emodinamica e ventilazione meccanica ad alta frequenza respiratoria in neonati pretermine

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 Fisiopatologia polmonare neonatale e ventilazione artificiale 38 comparsa di uno shunt sinistro-destro (S-D) a livello del dotto arterioso tra aorta e arteria polmonare, con aumento del flusso nel piccolo circolo. Della mancata chiusura del dotto sono responsabili la bassa pressione parziale di ossigeno dovuta all’insufficiente ventilazione e la troppo elevata concentrazione ematica di prostaglandine, note come agenti vasodilatatori. Inoltre, più il dotto è immaturo, più esso è sensibile agli stimoli vasodilatativi piuttosto che a quelli costrittivi. Il flusso aumentato a livello polmonare per via dello shunt duttale e la ridotta capacità del polmone immaturo di reclutare nuovi vasi polmonari provocano un aumento dei fluidi a livello interstiziale ed alveolare e la comparsa di edema. Inizialmente, la gittata cardiaca è aumentata per via dell’aumento del ritorno venoso e per la concomitante riduzione del postcarico del cuore destro. In aorta, il flusso si mantiene elevato prima dell’origine del d otto, mentre a valle subisce una drastica riduzione, con conseguente ipotensione sistemica. Questo può provocare, in presenza di uno shunt importante, la riduzione della perfusione cerebrale e coronarica, con rischi di emorragie intraventricolari e alterazione della funzione cardiaca. 1.2 Sindrome da distress respiratorio del neonato (IRDS) La sindrome da distress respiratorio è una delle condizioni patologiche dell’apparato respiratorio più comuni nei neonati prematuri. Figura 1.4: Rapporto tra età gestazionale e incidenza dell’RDS [Robertson et al., 1992] . La sua causa primaria è un deficit di surfattante nel polmone, che determina una crescente difficoltà nel compimento del normale atto respiratorio: i suoi sintomi si manifestano subito dopo la nascita e peggiorano progressivamente. La sua incidenza è del 80% nei nati a 26-28

Anteprima della Tesi di Giulia Portelli

Anteprima della tesi: Modello matematico di interazione tra emodinamica e ventilazione meccanica ad alta frequenza respiratoria in neonati pretermine, Pagina 10

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giulia Portelli Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 818 click dal 19/10/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.