Skip to content

Peleo e Teti: una relazione asimmetrica

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
11 ma Diodoro afferma che questa morte è stata «involontaria» (ἀκουσίως). 23 Tuttavia l’esilio spiega il perchØ nell’epos omerico Peleo è originario della Tessaglia: l’attribuzione di questo omicidio a Peleo, come si apprende da Pausania, giustifica il suo ritorno in Tessaglia, che è appunto la sua patria originaria. 24 Infatti Eaco bandisce Telamone e Peleo da Egina: il primo va a Salamina e il secondo, esule a Ftia in Tessaglia, è purificato 25 da Eurizione, figlio di Attore, 26 il quale gli dà in moglie la figlia Antigone 27 e gli assegna la terza parte del suo regno. Peleo e Antigone generano Polidora, che poi sposerà Boro, 28 figlio di Periere. Successivamente Peleo partecipa con Eurizione alla caccia al cinghiale calidonio, 29 ma, scagliando un giavellotto e colpendolo accidentalmente, 30 lo uccide e deve nuovamente andare in esilio: soggiorna per un certo periodo presso il re Acasto a Iolco, da cui riceve una nuova purificazione. 31 Proprio qui partecipa ai giochi ginnici istituiti in memoria di Pelia 32 e risulta perdente nella lotta contro Atalanta. 33 Secondo un’altra fonte, 34 è invece sembra aver ordito l’uccisione di Neottolemo anche per questa ragione, e non solo per amicizia verso Oreste.». [trad. di D. Musti]. 23 Diod. IV 72, 6; cfr. anche Brelich 1958, p. 69: «Un motivo straordinariamente frequente dei miti eroici è l’uccisone casuale di un personaggio da parte d’un altro: il φόνος ἀκούσιος.». 24 Cfr. Der neue Pauly, IX, s. v. Peleus, col. 492. 25 Cfr. commento di P. Scarpi ad Apollod. I 9, 24: «l’omicidio sottrae l’uomo greco alla sua naturale condizione di purità, alla quale può essere ricondotto solo attraverso lo spargimento di altro sangue, con il quale si deve lavare. L’omicida è portatore di µίασµα, “abominio” (cfr. Aesch. Eum. 281) e chiunque entri in contatto con lui resta contaminato. A Trezene esisteva una capanna, detta capanna di Oreste, costruita per emarginare l’eroe finchØ non si fosse purificato del sangue della madre (Paus. II 31, 8). Oreste è purificato con il sacrificio di un maialino (Aesch. Eum. 280-283; cfr. TrGF III fr. 327 Radt) e così fa Circe in Apoll. Rhod. IV 700-717, dove si trova la descrizione piø completa di questo rito di purificazione (cfr. Parker 1983, pp. 370-374).». 26 Apollod. I 8, 2. 27 Pherecyd. FGrH 3 F 1b. 28 Apollod. III 13, 1. Cfr. commento di P. Scarpi: «la Biblioteca è coerente con Il. XVI 175-178. Si ritiene tuttavia che vi sia una contraddizione con il § 168, dove Peleo sposa una Polidora figlia di Periere, da cui nasce Menestio, il cui vero padre sarebbe però stato il fiume Spercheo (ἐπίκλην ὁ Σπερχειοῦ τοῦ ποταµοῦ; cfr. il κατ' ἐπίκλησιν a proposito di Lino e Orfeo in I 3, 2 [14] e commento ad loc.). […] Senza dubbio la Biblioteca, nel suo tentativo di sintesi, ha prodotto un intreccio tra le diverse varianti, complicato anche dalle numerose donne con cui Peleo si unisce. ¨ infine interessante rilevare che lo scolio a Il. XVI 175c 2 avanza l’ipotesi che Polidora possa essere una νόθη, “illegittima”. Per l’analogia cfr. I 9, 8 [90].». 29 Ov. Met. VIII 309; Hyg. Fab. 173; Philostr. Iun. Im. 15. 30 Apollod. I 8, 2; III 13, 2; Schol. Ar. Nub. 1063. 31 Apollod. III 13, 2. 32 Apollod. III 13, 3. 33 Apollod. III 9, 2: «Da Iaso e Climene figlia di Minio nacque Atalanta. Il padre, che desiderava dei figli maschi, la espose, ma un’orsa veniva spesso ad allattarla, fino a che non la trovarono dei cacciatori che la allevarono presso di loro. Diventata adulta, Atalanta si manteneva vergine e viveva cacciando, armata, in luoghi disabitati. I Centauri Roico e Ileo cercarono di farle violenza, ma lei li abbattØ a colpi di freccia. Insieme agli eroi piø valorosi partecipò alla caccia del cinghiale Calidonio e nelle gare istituite in onore di Pelia lottò con Peleo e lo vinse.». [trad. di M.G. Ciani]. 34 Hyg. Fab. 273, 10.
Anteprima della tesi: Peleo e Teti: una relazione asimmetrica, Pagina 8

Preview dalla tesi:

Peleo e Teti: una relazione asimmetrica

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Michele Marassi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filologia, Letterature e Storia dell'Antichità (LM 15)
  Relatore: Elena Fabbro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 185

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

relazione
peleo
teti
mésalliance
nereidi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi