Skip to content

La biomassa: una FER a rapido sviluppo. Studio della filiera a oli vegetali e sulla sostenibilità ambientale ed energetica dei biocombustibili.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
18 collegato a uno dei nostri più grandi problemi ambientali odierni, il riscaldamento globale (Flannery 2006, IPCC, 2008) . Ed è proprio questo legame con il carbonio che rende la biomassa una fonte rinnovabile di energia, in quanto il bilancio di emissioni a effetto serra che si origina dalla sua combustione è un bilancio neutro; vediamone subito il perché: • Ciascuna forma vegetale ha la capacità di fissare l’anidride carbonica nelle sue parti e pertanto unita al suolo, costituisce uno dei “sinks” naturali (serbatoi di accumulo) del carbonio della biosfera terrestre, i quali sono dei regolatori del clima terrestre. (Ferrara, Farruggia 2007, IPCC- 2007) 14 . Da questa importantissima proprietà ne ricaviamo una regola molto semplice e precisa; usare biomassa a scopi energetici di per sé non apporta ulteriori contributi netti di emissioni di gas serra nell’atmosfera perché i volumi in gioco di biossido di carbonio (CO 2 ) immessi in atmosfera dal processo di combustione in realtà sono nulli (o in pareggio), dato che la combustione di un qualsiasi biocombustibile emette la stessa quantità di anidride carbonica precedentemente sequestrata all’atmosfera durante la fase di crescita della pianta stessa (UNFCCC, Lochmann 2010). Detto in altri termini, il flusso dell’elemento chimico (nel nostro caso il carbonio) in entrata, si dice che eguaglia quello in uscita da un serbatoio e durante questo passaggio si viene a generare uno stato detto di equilibrio dinamico (Millenium Ecosystem Assessment 2005). Tale equilibrio invece, non ha ragione di esistere con gli altri serbatoi di carbonio rappresentati dai giacimenti fossili di torba, petrolio, carbone, metano, perché quel carbonio è stato confinato sottoterra per centinaia di milioni di anni e pertanto non entra nelle dinamiche attuali del suo ciclo; se non venissero estratti tali combustibili, quel carbonio rientrerebbe solo su una scala temporale lunghissima e cioè centinaia di migliaia di anni. Questa differenza spiega perché le biomasse rientrano al pari del solare, dell’eolico, della geotermia etc., nel comparto delle sorgenti o fonti di rinnovabili di energia, fondamentali nella lotta al Cambiamento Climatico 15 . 14 Nella scienza che si occupa del Cambiamento Climatico, con il termine “sinks” si intendono i bacini ricettivi, ossia tutto quello che sul nostro pianeta è in grado di assorbire il carbonio. I principali assorbitori sono gli oceani in primis, le piante e il suolo http://www.ipcc.ch/ 15 Il bilancio è effettivamente nullo per la biomassa solo se si considera come unico gas la CO 2..
Anteprima della tesi: La biomassa: una FER a rapido sviluppo. Studio della filiera a oli vegetali e sulla sostenibilità ambientale ed energetica dei biocombustibili., Pagina 15

Preview dalla tesi:

La biomassa: una FER a rapido sviluppo. Studio della filiera a oli vegetali e sulla sostenibilità ambientale ed energetica dei biocombustibili.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Luca De Girolamo
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Sviluppo, Ambiente e Cooperazione
  Relatore: Giangiacomo Bravo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 212

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sostenibilità ambientale
canna da zucchero
oli vegetali
produzione e consumo mondiali di biomassa
eroei (energia ricavata su energia consumata)
deforestazione, perdita di biodiversità
bilancio energetico delle colture
jathropa curcas
lca (ciclo di vita) dei biocarburanti
inquinamento, rilasci indiretti di carbonio
uso e consumo del suolo (land-use change)
calcoli rapporto co2 /megajoule biodiesel
energy balance
calcolo rapporto co2 eq/mj bioetanolo
biocarburanti di 2° e 3° generazione
consumi mondiali di biomassa
biodiesel e bioetanolo
biocombustibili e sicurezza alimentare
analisi consumi idrici biocarburanti
water-use efficiency (wue)
sequestro di carbonio
emissioni di gas serra nella fertilizzazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi