Skip to content

Carlo Ginzburg: una biografia intellettuale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
11 l’altro in passato aveva dato da lavorare alla coppia 12 . Chiara aveva affermato che solo il suo aiuto avrebbe aiutato la donna malata a guarire, volendo in cambio solo tornare al proprio lavoro nella proprietà della donna. La guarigione avvenne, ma a seguito di voci che sostenevano la malafede di Chiara e il suo aver compiuto atti malefici, la donna si riammalò. La donna quindi per guarire nuovamente, ricorse anche all’esorcismo; insieme con lei c’erano altre donne, ma lo spirito indemoniato di una di loro scagliò pesanti accuse contro Chiara. Ella venne quindi arrestata dopo una serie di tentativi di resistenza; in sua difesa negò soltanto l’aiuto del Diavolo nell’esercizio degli atti di guarigione, ammettendo di possedere però particolari poteri donatigli da Dio. Così terminò il primo degli interrogatori; ma a queste imputazioni se ne aggiunsero in seguito altre più gravi, sempre sull’uso di pratiche di stregoneria da parte dell’imputata. Emerge così l’immagine di due contadini sospetti di continuo far ricorso a malefici, incantesimi, perciò licenziati spesso, e pronti a fare ricorso alla vendetta; in questo particolare caso Ginzburg leggeva la stregoneria come “un’arma di difesa e di offesa nelle contese sociali” 13 . Non è semplice distinguere se l’isolamento di Chiara e del marito fosse causato dalla reputazione costruitasi o se fosse proprio particolare di questi soggetti l’essere messi al margine della società, e quindi un effetto. Non è molto chiaro, poi, se costoro avessero fatto uso consapevole della fama che li precedeva oppure se avessero creduto concretamente nelle pratiche che compivano. I documenti sono di difficile lettura perché in gioco si trovano due fattori perturbanti, la tortura e la tecnica peculiare d’interrogatorio specifica in questi casi. Al secondo interrogatorio ella negò di aver causato sofferenze alla Pazzani, fino ad un preciso punto di passaggio, in cui la donna testimoniò un’apparizione di “Nostra Domina” 14 che inizialmente fu lasciata da parte dal vicario inquisitore, ma successivamente riconsiderata nelle domande. Il giorno seguente alla ripresa dell’interrogatorio, la posizione dell’accusatore si chiude su se stessa, convinto dell’intervento diabolico nelle visioni della donna, la quale continuò su quella linea di pensiero ritenendola una via per la salvezza. A questo punto, Ginzburg osservava come aveva inizio una tecnica molto particolare da parte dell’inquisitore, volta, attraverso una serie di domande suggestive, a indurre l’accusata a 12 Carlo Ginzburg, “Stregoneria e pietà popolare. Note a proposito di un processo modenese del 1519”, 1961, raccolto in Miti, Emblemi e Spie. Morfologia e Storia, Einaudi, Torino, 1986, ult. Ed. 2000, p. 5. 13 Idem, p. 8. 14 Idem, p. 9.
Anteprima della tesi: Carlo Ginzburg: una biografia intellettuale, Pagina 9

Preview dalla tesi:

Carlo Ginzburg: una biografia intellettuale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Giovinazzo
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia
  Relatore: Federico Barbierato
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 263

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ebrei
stregoneria
inquisizione
folklore
flagellazione
diavolo
credenze
cultura popolare
piero della francesca
sherlock holmes
tracce
carlo ginzburg
storia notturna
formaggio e i vermi
benandanti
catarismo
nicodemismo
lebbrosi
andrea del col
menocchio
battesimo di cristo
hayden white
linguistic turn
microstoria

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi