L'Altro in Musica, contaminazioni e influenze nella musica occidentale dal Novecento ad oggi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 primi del Novecento analizzeremo il tentativo riuscito e sorprendente di Igor Stravinskij, con la sua Sagra della Primavera, di riportare sulla scena di Parigi, attraverso una nuova dimensione del balletto russo, l’espressione di una Russia musicale arcaica. Arcaismo e modernità si fondono così nell’opera del compositore. Nel periodo storico della sua crisi, l’Europa prende coscienza dei suoi limiti culturali. Si analizzerà l’ambito culturale francese l’influenza del compositore Claude Debussy; il contributo dato allo studio della musica di tradizione orale da parte di Bela Bartok, compositore ed etnomusicologo ungherese, passato alla storia per le sue ricerche sul campo 1 e per l’influenza che il folklore musicale ha esercitato sulla sua attività compositiva, come evidenzia Guido Salvetti. A confermare, lo strappo con i dogmi della tradizione musicale occidentale troviamo inoltre John Cage: la sua opera è fondamentale per lo sviluppo della musica contemporanea, in un’ottica di collegamento della tradizione compositiva colta con le culture Altre. L’apertura verso la componente sconosciuta in musica è palese con la nascita della ‘musique concrete’, a seguito delle sperimentazioni del compositore francese Pierre Schaeffer a partire dal 1948 2 . Il modo di intendere la musica si è fatto più complesso, ha acquisito nuove sfaccettature. Dapprima, infatti, la musica di tradizione orale era considerata una sorta di appendice di quella 1 SALVETTI 1996, pp. 21-24 2 SCHAEFFER 1973, p. 10

Anteprima della Tesi di Elisa Des Dorides

Anteprima della tesi: L'Altro in Musica, contaminazioni e influenze nella musica occidentale dal Novecento ad oggi, Pagina 3

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Elisa Des Dorides Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1720 click dal 05/11/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.