Olivicoltura intensiva: confronto tra due cv deboli (FS-17, I77) e in combinazione di innesto con due cv autoctone (Ravece e Carpellese)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

30 Il campo di germoplasma, che raccoglie le cultivar di olivo provenienti dalle diverse aree olivicole della regione Campania, ha come obiettivo la difesa delle risorse genetiche e la descrizione, classificazione e selezione clonale delle varietà autoctone. I cloni e le varietà di piante madri attualmente in coltivazione costituiscono un‟enorme patrimonio per la raccolta di materiale di propagazione sano da destinare alle strutture vivaistiche della regione Campania. L‟OTV prevede azioni volte al miglioramento delle strutture produttive e all‟affermazione di un razionale modello di olivicoltura specializzata intensiva con l‟utilizzo di tecniche agronomiche innovative soprattutto per quanto riguarda le operazioni di potatura e raccolta del prodotto. Nei campi sperimentali è possibile confrontare differenti sesti d‟impianto, diverse forme di allevamento e numerosi sistemi di gestione dell‟oliveto (asciutto o irriguo, inerbito o lavorato, ecc). 3.1 Descrizione delle caratteristiche climatiche della zona L‟azienda è situata in una zona il cui clima può essere definito di tipo temperato caldo: tipico delle regioni mediterranee. Gli inverni non sono particolarmente freddi e le temperature medie annuali, fatta eccezione per alcuni giorni dell‟anno, sono comprese fra i 5° e i 29°C. Le precipitazioni sono concentrate nel periodo autunno – vernino, quindi tra i mesi di ottobre e marzo, con punte massime a gennaio e minime ad agosto. Quasi mai si verificano nevicate, mentre più frequenti sono i casi di grandinate soprattutto nel periodo primaverile ed autunnale. I venti sono, di norma, moderati.

Anteprima della Tesi di Michele Loguercio

Anteprima della tesi: Olivicoltura intensiva: confronto tra due cv deboli (FS-17, I77) e in combinazione di innesto con due cv autoctone (Ravece e Carpellese), Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Michele Loguercio Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 560 click dal 06/11/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.