Skip to content

The Seismic Risk in a Mega-City. Emergency planning in Istanbul

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
CHAPTER 2 - THEORETICAL BACKGROUND 6 CHAPTER 2 - THEORETICAL BACKGROUND This chapter describes a useful theoretical background necessary to better understand and frame the project which is developed and illustrated in the following chapters. Thus, according to the title of this work, it is necessary to discuss natural disasters and risks in general, and then to focus more closely on earthquakes and seismic risks. 2.1 Natural disasters According to Smith (2001), “about 25 per cent of the world’s population lives in areas at risk from natural disasters”. A natural disaster is generated by an extreme phenomenon of nature that threatens human and natural lives, activities and property, the environment of life, the landscape. Gencer (2008) notes that “the United Nations International Strategy for Disaster Reduction Secretariat (UN/ISDR 2004, 2:3) defines disaster as a serious disruption of the functioning of a community or a society causing widespread human, material economic or environmental losses which exceed the ability of the affected community or society to cope using its own resources”. Moreover, Smith (2001) refers that a natural disaster could be defined “an event, concentrated in time and space, in which a community experiences severe danger and disruption of its essential functions”. As Alexander (2008) indicates, “the question of exactly what phenomena should be classified as natural hazards has long been debated by students of the field”. Again according to Alexander (2008), “the core phenomena consist of geophysical events from the atmosphere, hydrosphere, and geosphere (the lithosphere), and to a lesser extent from the biosphere”. As illustrated in the Figure 2.1, the principal geological hazards are earthquakes, landslides, and subsidence of the ground. Tropical cyclones (also known as hurricanes and typhoons), tornadoes, and windstorms are the leading examples of atmospheric hazards, while droughts and floods are the principal are the principal hydrological threats. These two last categories could be group together under the “big” meteorological category. Finally there are the biological hazards such as bacterial and viral infestations.
Anteprima della tesi: The Seismic Risk in a Mega-City. Emergency planning in Istanbul, Pagina 7

Preview dalla tesi:

The Seismic Risk in a Mega-City. Emergency planning in Istanbul

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Demarchi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Politecnico di Torino
  Facoltà: Architettura
  Corso: Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale
  Relatore: Riccardo Bedrone
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 310

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

risk
istanbul
earthquake
exposure
turkey
seismic
pera
mitigation
natural disaster
civil protection
evacuation plan
north anatolian fault
vulnerability
galata
istiklal caddesi
beyoglu

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi