Le Polizze RCAuto; Profili di rischio e analisi del fenomeno della fraudolenza

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 collettività contro il pagamento di un premio periodico, che risulta essere più vantaggioso ed economico rispetto all’eventuale danno subìto. 1 La particolarità delle compagnie assicurative però si riscontra in un altro elemento: l’inversione del ciclo produttivo. Qualsiasi attività d’impresa rispetta una tempistica circa il pagamento dei costi e la riscossione dei ricavi. Prima vengono sostenuti i costi per l’acquisizione degli elementi necessari alla produzione e in seguito, tramite le vendite, è possibile ottenere dei ricavi. Nelle compagnie assicurative questo non succede. Il ciclo produttivo viene invertito grazie alla particolarità dell’attività esercitata: l’assicurato si rivolge alla compagnia per la copertura di un rischio e, dietro pagamento anticipato di un premio assicurativo, l’assicurazione si accolla il rischio e, quindi, l’obbligo di sostenere i costi che hanno carattere di aleatorietà e incertezza nell’ammontare. 2 In altre parole, il processo produttivo ha come effetto quello di trasformare costi incerti, spesso di notevole portata, in costi certi, in genere di entità contenuta, producendo positivi effetti di stabilizzazione dei redditi nel tempo. 3 Questa differente dinamica economico-finanziaria è d’aiuto per la definizione di due aree gestionali: a) Gestione Tecnico-Assicurativa b) Gestione Patrimoniale-Finanziaria. Tramite lo svolgimento di queste due gestioni sarà possibile notare che l’assicuratore, nonostante non rientri nella definizione di intermediario 1 “Il costo dell’assicurazione dipende dalla probabilità di verificarsi dell’evento coperto e mai dal numero degli assicurati, una volta che tale numero sia sufficiente per la corretta applicazione della legge empirica del caso. Ciò almeno per quanto riguarda il costo puro, mentre altrettanto non può dirsi per il costo effettivo (premio di tariffa) nel quale si tiene conto anche di altre componenti, come i costi di amministrazione, di acquisizione, di incasso ecc.” Finetti, Emanuelli – Economia delle Assicurazioni – Unione tipografico editrice torinese 1967 – Torino 2 Le spese di impianto si possono individuare in: a) Servizi amministrativi e tecnici; sia centrali che periferici b) Organizzazione agenziale e produttiva. Brunetti Giorgio – La costituzione e l’avvio di una società di assicurazione operante nel ramo vita: una lettura economico-aziendale della normativa – periodico “Assicurazioni” – 1994 n°61 3 Antonella Cappiello – Lineamenti normativi ed Economico-Tecnici delle imprese assicurative – FrancoAngeli 2003 – Milano

Anteprima della Tesi di Roberto Corsi

Anteprima della tesi: Le Polizze RCAuto; Profili di rischio e analisi del fenomeno della fraudolenza, Pagina 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Roberto Corsi Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2552 click dal 08/11/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.