Guillaume Apollinaire. Da Alcools a Calligrammes: esempi di traduzione a confronto.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Firenze. Tuttavia quest’ultima partecipazione resta incerta per il fatto che il supposto numero sul quale comparirebbe il nome di Apollinaire non è mai uscito. Altri testi sono poi pubblicati verso la fine della seconda guerra mondiale, tra i quali alcuni brani della Ghirlande de Lou, ancora in originale. La critica italiana si è però occupata di Apollinaire solo dopo la prima guerra mondiale. Questo atteggiamento non è limitato ai nostri critici, perché Apollinaire fu a lungo sottovalutato anche in Francia. Un primo articolo di giornale è scritto da Adolfo Franci, il primo gennaio 1924, uscito sul “Corriere Italiano”, in occasione del quinto anniversario della morte del poeta. Franci stesso ammette che il talento di Apollinaire fu scoperto man mano che ci si allontanava dal suo tempo. La sua vita, la partecipazione alla guerra, le sofferte vicende d’amore, la sua morte così precoce contribuirono alla nascita di sentimenti di elogio e rimpianto per il poeta. Per la critica italiana, Apollinaire è inizialmente classificato come un poeta d’avanguardia cubista. Così lo definisce Roberto Palmarocchi nel 1927 su un volumetto, apparso per le

Anteprima della Tesi di Francesca Tomassi

Anteprima della tesi: Guillaume Apollinaire. Da Alcools a Calligrammes: esempi di traduzione a confronto., Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Francesca Tomassi Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2456 click dal 13/11/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.