Longanesi e il cinema: da ''Dieci minuti di vita'' a ''Vivere ancora''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Nel 1937 fonda e dirige ―Omnibus‖, il ―settimanale di Attualità politica e Letteraria‖, prototipo del moderno rotocalco 12 . Il ricorso all’immagine mira qui a sviluppare nello spettatore la lettura critica dell’allegato visivo: insieme ai disegni e alle pubblicità, un ruolo fondamentale lo assunse la fotografia. Destinato, secondo le intenzioni di Mussolini, a divenire un potente organo di propaganda, il giornale si trasforma subito nell’unico foglio capace di mistificare il fascismo: già nel 1939 il Ministero della Cultura Popolare ne decreta la chiusura con un pretesto, imputando la causa a un irriverente articolo di Alberto Savinio intitolato ―Il sorbetto di Leopardi‖, in cui la morte del grande poeta nazionale viene fatta risalire alla dissenteria contratta per l’ingestione di troppi ghiaccioli avariati al caffè Gambrinus di Napoli 13 . Nel dopoguerra, dopo aver dovuto abbandonare la realizzazione del suo unico film, ―Dieci minuti di vita‖, Longanesi ripara a Napoli per poi stabilirsi a Milano, dove fonda la sua omonima casa editrice. Dal 1950 alla morte dirige inoltre ―Il Borghese‖, dedicandosi alla pubblicazione di memorie e raccolte di pensieri e continuando a collaborare con diverse riviste 14 . Il 27 settembre 1957 viene colto da infarto mentre lavora nel suo studio di via Bigli. Ricorderà l’amico Ennio Flaiano: ―di lui mi resta il ricordo di un uomo che aveva le migliori qualità e i migliori difetti e che mi aveva sempre parlato direttamente, senza mai volermi piacere o sorprendere, pronto a litigare e a stendere per primo la mano. E anche il ricordo di un uomo che aveva il genio di farci prendere sul serio da noi stessi, che è tutto‖ 15 . 12 A. ANDREOLI, op. cit., p.158 13 I. MONTANELLI, M. STAGLIENO, op. cit., pp.240-241 14 A. ANDREOLI, op. cit., pp.158-159 15 E. FLAIANO, La solitudine del satiro, Milano, Rizzoli, 1973, p.98

Anteprima della Tesi di Valeria Ferro

Anteprima della tesi: Longanesi e il cinema: da ''Dieci minuti di vita'' a ''Vivere ancora'', Pagina 7

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Valeria Ferro Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1432 click dal 26/11/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.