Il metodo Coerver Coaching applicato ai calciatori della categoria Esordienti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 circostanze per raggiungere lo scopo desiderato (Lombardozzi et al., 2000); può essere definita individuale, se riguarda un solo individuo, o collettiva, quando le scelte individuali di più giocatori vengono coordinate reciprocamente. Nel secondo caso, le azioni di gioco individuali diventano azioni collettive, chiamate combinazioni tattiche. I membri di ogni squadra coordinano le proprie azioni individuali allo scopo di evitare o contrastare la riuscita di quelle a carattere distruttivo degli avversari e per assicurare il successo delle proprie (Teodorescu, 1981). Per tecnica si intende, invece, un procedimento (o un insieme di essi) appreso attraverso l’esercizio, che permette di risolvere il più razionalmente ed economicamente possibile un determinato compito di movimento o problema motorio (Garbelli, 2001). I procedimenti tecnici consistono in strutture specifiche di atti motori integrati che permettono al giocatore di muovere il pallone o di spostarsi con esso (se consentito dal regolamento), in vista del raggiungimento dell’obiettivo delle azioni individuali. La tecnica assume ruoli differenti in relazione ai diversi modelli prestativi di ciascuno sport. Secondo una classificazione che tiene conto della sua importanza all’interno delle varie discipline, gli sport possono essere suddivisi in quattro categorie: 1. Sport di forza veloce: la tecnica deve favorire lo sviluppo delle massime tensioni muscolari nel più breve tempo possibile. Obbiettivo fondamentale dell’insegnamento della tecnica è l’automatizzazione del gesto (gare di velocità, lanci, salti); 2. Sport di resistenza: la tecnica deve tendere a favorire il movimento più economico dal punto di vista bioenergetico (mezzofondo, fondo, nuoto, ciclismo); 3. Sport con significato qualitativo del gesto: la tecnica è oggetto di valutazione e deve corrispondere a canoni prestabiliti (ginnastica artistica, tuffi, nuoto sincronizzato); 4. Sport di situazione: la tecnica deve favorire la soluzione dei problemi che il giocatore si trova ad affrontare nel gioco (giochi sportivi, sport di combattimento).

Anteprima della Tesi di Gianluca Di Girolamo

Anteprima della tesi: Il metodo Coerver Coaching applicato ai calciatori della categoria Esordienti, Pagina 7

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Gianluca Di Girolamo Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5743 click dal 16/11/2012.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.