Machiavellismo e antimachiavellismo nel pensiero di Campanella

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 importanti da fare in materia di fede, coinvolgendo il Campanella che viene arrestato di nuovo ed ha l’obbligo di ritornare in Calabria cosa che fa dopo una breve sosta a Napoli. Nel 1598 si addensano intorno alla sua figura carismatica una serie di istanze popolari contro la Spagna e la chiesa e si vagheggia una comunità teocratica e comunista con a capo il Campanella stesso, che crede fermamente a questo per una serie di terremoti ed altri avvenimenti naturali, e per la grande voglia di cambiamento espressa anche dai ceti più umili. A tal proposito è interessante riportare qualche passaggio della Dichiarazione di Castelvetere in cui lo Stilese dichiara ʺe conobbi con ognuno che parlavo, che tutti erano disposti a mutazione, e per strada ogni villano sentiva lamentarsi: e per questo io più andava credendo questo avere da essereʺ 2 . Nell’anno successivo quando tutto è pronto due complici della rivolta confessano tutto al governo spagnolo nella persona dell’avvocato fiscale Luis de Xarava, il quale informa il viceré Ferrante de Castro facendo scattare la dura repressione del governo spagnolo ad opera del comandante Carlo Spinelli. Campanella fugge ma viene arrestato il 6 settembre in casa di Antonio Mesurarca che lo tradisce dopo avergli promesso protezione. Il 10 dello stesso mese scrive sotto pressione dell’astuto Xarava la Dichiarazione di Castelvetere che ne aggrava la posizione a causa delle incaute dichiarazioni. Il processo si sposta dal castello di Squillace a Gerace per il numero sempre maggiore di imputati coinvolti. Nel novembre giungono nel porto di Napoli quattro navi e subito due prigionieri vengono squartati vivi come monito al popolo in caso di future ribellioni. Nel 1600 papa Clemente VIII costituisce il tribunale ecclesiastico; il 18 gennaio il filosofo calabrese nega tutte le accuse, il 31 gennaio è confinato in un sotterraneo e sottoposto alla tortura 2 L. Firpo, I processi di Tommaso Campanella, cit., p. 108.

Anteprima della Tesi di Dario Gallotta

Anteprima della tesi: Machiavellismo e antimachiavellismo nel pensiero di Campanella, Pagina 5

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Dario Gallotta Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1656 click dal 26/11/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.