Personalità e aggressività nella prestazione sportiva: uno studio sperimentale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 fisiologici e i tratti; possono essere riferite a qualità che l’individuo possiede per natura. Gli autori definiscono caratteristiche adattive quelle variabili che derivano da un’interazione tra l’individuo e l’ambiente e sono sostanzialmente riferibili a ciò che il soggetto fa concretamente; tra queste variabili, McCrae e Costa indicano le competenze acquisite (ad esempio, il linguaggio e le strategie d’azione), gli atteggiamenti e i valori religiosi, sociali, politici, gli obiettivi personali, gli stili d’interazione e i ruoli sociali. Il concetto di sé interessa la percezione che la persona ha di se stessa, ciò che pensa di sé,il valore che si attribuisce, l’identità che si costituisce. Sotto la denominazione di condizioni ambientali McCrae e Costa collocano queste variabili che influenzano l’individuo dall’esterno,dalle persone che contribuiscono al suo sviluppo (genitori, educatori, coetanei) ai macro (ambientale, socioculturale) e microambienti (contesti attuali,opportunità,pressioni) all’interno dei quali il soggetto vive e agisce. Infine riveste un ruolo importante per lo studio della personalità la biografia,intesa sia come insieme di eventi oggettivamente accaduti alla persona sia come narrato personale di ciò che si è vissuto. È altresì possibile individuare alcune questioni d’interesse centrale per gli studiosi della personalità. Pervin (1990) osserva che il dibattito rimane costantemente aperto su cinque principali temi,diversamente affrontati e risolti dalle molteplici prospettive teoriche. La prima di queste è la questione nota come nature/nurture (natura/educazione) e riguarda l’impatto che ereditarietà e apprendimento hanno sulle modalità comportamentali che contraddistinguono la persona. Una seconda questione, strettamente legata alla prima, interessa la funzione che rivestono persona e situazione rispetto al comportamento: se sia l’individuo a determinare in modo attivo e autonomo la propria azione o sia indotto, invece, dalle contingenze situazionali a reagire meccanicamente in un modo piuttosto che in un altro. Una terza questione riguarda la stabilità delle caratteristiche che contraddistinguono la persona; si discute se vi siano caratteristiche individuali che permangano nel tempo,dall’infanzia all’età adulta. Infine, la psicologia della personalità è contraddistinta da una grande biforcazione. Da un lato, viene seguito un approccio idiografico, volto a comprendere il singolo individuo cercando di analizzarlo nella sua totalità (ciò cha fa,pensa,desidera,sogna,sia

Anteprima della Tesi di Serena Fugazzi

Anteprima della tesi: Personalità e aggressività nella prestazione sportiva: uno studio sperimentale, Pagina 6

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Psicologia

Autore: Serena Fugazzi Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4619 click dal 03/12/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.