Scene con guerrieri nella ceramografia corinzia ed attica di età arcaica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Ceramica corinzia 1.1 Testa di guerriero I manufatti, prodotti dal peliodo protocorinzio fino a quello tardo, mostrano come i ceramografi siano considerevolmente attratti dalla nuova fonna di combattimento, la falange oplitica e dal nuovo equipaggiamento che essa richiede. Questo interesse dei decoratori corinzi per il soggetto dell' oplita si spinge fino a rendere l' elmo e la testa del guen'iero puri motivi omamentali in una serie di raffigurazioni, soprattutto su CIlyballoi del periodo meso-corinzio. Su questi vasi , la testa e raffigurata di profilo ed e quasi sempre rivolta verso destra. 11 tipo pill diffuso di elmo che la ricopre e sicuramente quello corinzio, ma suI corpo di un QI)lballos attribuito al Pittore di Berlino F 1 090 (Cat. Cl) e raffigurato il modello calcidese, caratterizzato da paragnatidi piu pronunciate e da aperture sui lati per le orecchie. L'uso prettamente decorativo di questo motivo e ben evidente su un altro G/yballos conservato al Museo di TOt'ino, datato al 580 a.C. 1 (fig. 1); su un lato trovano posto teste di guerrieri, con elmi corinzi, disposte secondo uno schema araldico ai lati della figura centrale del genio Boreas e rivolte verso di essa. 1.2 Pa."tenza Non molto diffuse, le raffigurazioni di questo tipo sono caratterizzate dalla presenza di una quadriga di profilo; sopra il carro e sempre 1 'auriga vestito di chitone e con in mano le redini. Dietro di lui e la figura di un oplita annato di tutto punto che e gia suI carro 0 che sta per salirvi sopra, mentre vari personaggi si dispongono a completare la scena. Essi sono disposti secondo uno schema ben definito: cio risulta evidente dal confronto di due vasi, un cratere (Cat. C2) e una hydria esposta al Louvre 2 (fig. 2). In entrambi i casi, di fronte l'auriga e rappresentato un altro personaggio: suI cratere e una figura feml11inile , l11entre sull' hydria e una maschile che regge una lancia, dietro di essa sono due donne a colloquio. I personaggi che cOl11pletano la cOl11posizione occupano sempre gli stessi posti: essi precedono i cavalli e seguono il carro. Ma se, nel cratere, dietro la quadriga e un glUppO costinlito da quattro guenieli e un cavallo, mentre affrol1tato ai cavalli e raffigurato un personaggio barbato, nell' hydria gli stessi I Ar yballos n. inv. 5400, in La PORTa 1966, pA. 2 Parigi, Louvre, n. inv. E642 in PA YNE 1931 , n. 1447. 6

Anteprima della Tesi di Gerardo Di Martino

Anteprima della tesi: Scene con guerrieri nella ceramografia corinzia ed attica di età arcaica, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere

Autore: Gerardo Di Martino Contatta »

Composta da 95 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 765 click dal 28/11/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.