Prospettive e opportunità per le imprese italiane in Turchia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 1.2 - Costi e rischi legati all'allargamento dell'UE nei confronti della Turchia Da quando fu fondata, nel 1957, ad oggi l'Unione Europea è passata da 6 a 27 membri. Accogliere nuovi membri era previsto sin dall'inizio: i padri fondatori avevano piena fiducia nell'idea di lasciare la porta aperta ad altri Paesi europei, in quanto, pur rimanendo all'interno di criteri di convergenza comunitari, ogni nuovo allargamento avrebbe potuto essere fonte di vantaggi e benefici. Tra il 2004 e il 2007 si è avuto l'allargamento più numeroso dell'intera storia dell'Unione: sono stati ammessi nel giro di 4 anni 12 Paesi, e si è trattato di un allargamento storico, in quanto ha suggellato la riunificazione dell'Europa dell'Est dopo decenni di divisione. La Turchia, tuttavia, ancora una volta è stata respinta. Ogni allargamento, infatti, va necessariamente valutato e approvato dall'Unione Europea in termini di costi e rischi potenziali cui si potrebbe incorrere, e tale valutazione viene inquadrata all'interno del raggiungimento degli acquis communautaire. Si tratta dei cosiddetti criteri di Copenaghen, fissati dal Consiglio Europeo del dicembre 1993, i quali impongono al candidato: "- la presenza di istituzioni stabili che garantiscano la democrazia, lo stato di diritto, i diritti dell'uomo, il rispetto delle minoranze e la loro tutela; - l'esistenza di un'economia di mercato funzionante e la capacità di far fronte alle forze di mercato e alla pressione concorrenziale all'interno dell'Unione; - la capacità di far fronte agli obblighi derivanti dall'adesione e, segnatamente, di realizzare gli obiettivi dell'unione politica, economica e monetaria." (Commissione Europea) 2 Per permettere ai Paesi candidati di raggiungere tali obiettivi, l'Unione Europea prevede dei programmi di assistenza di preadesione, che possono durare vari anni, a seconda delle risposte fornite dal Paese in oggetto. Nonostante gli aiuti, la Turchia sembra non aver ancora raggiunto i criteri richiesti dall'Unione e si trova tutt'oggi in un limbo indefinito, sulla soglia di una porta per metà Europea e per metà proiettata verso il Medio Oriente. Analizzeremo nei paragrafi successivi il processo di adesione turco comparandolo con quello di altri Paesi che al 2 http://europa.eu/legislation_summaries/glossary/accession_criteria_copenhague_it.htm

Anteprima della Tesi di Eleonora Paglialunga

Anteprima della tesi: Prospettive e opportunità per le imprese italiane in Turchia, Pagina 13

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Eleonora Paglialunga Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1765 click dal 04/12/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.