Opportunità e vincoli per il finanziamento pubblico all'agroindustria in Toscana. Il caso della misura 123a del Piano di Sviluppo Rurale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Le problematiche di accesso al credito delle pmi e le asimmetrie informative 6 generalmente le fasi più delicate della vita dell’impresa, come l’avvio e la crescita, vengono affrontate quando si hanno dimensioni aziendali ridotte 9 . In un contesto così delineato le problematiche delle imprese, e delle PMI soprattutto, discendono dall’esistenza di asimmetrie informative. La letteratura economica più recente individua nelle asimmetrie informative tra investitore e finanziatore l’origine di fenomeni come il razionamento del credito e il differenziale positivo tra il costo delle fonti interne (autofinanziamento) e il costo delle fonti esterne (banca) di finanziamento delle imprese 10 . La teoria economica si è inizialmente concentrata sull’inefficienza del finanziamento bancario, analizzando situazioni di razionamento dovute a ritardi nell’aggiustamento dei tassi di interesse ai tassi di mercato (Bagella, Becchetti e Caggese 1996). Hodgman negli anni ’60 sposta i termini della discussione concentrandosi sulle cause del razionamento e giunge alla conclusione che è la conseguenza di fattori endogeni, anziché esogeni. Il razionamento secondo Hodgman è strettamente connesso con l’obiettivo di massimizzazione del profitto delle banche (Bagella, Becchetti e Caggese 1996). Il razionamento è perciò la conseguenza del fatto che a importi di prestito superiori ad una certa soglia, l’insolvenza del cliente è pressoché certa. Akerlof (1970) introduce una novità in questo dibattito, eliminando l’ipotesi di perfetta simmetria delle informazioni. Nella “teoria dei limoni” (Akerlof 1970) si ritiene che i contraenti abbiano una diversa conoscenza della qualità dei beni oggetto della transazione. Da ciò deriva una asimmetria informativa e si determina il fenomeno della selezione avversa: secondo Akerlof infatti i beni di cattiva qualità spiazzano quelli di buona qualità. Il celebre lavoro di Stiglitz e Weiss (1981) conduce alla conclusione che il problema delle asimmetrie informative, applicato al rapporto tra banca e 9 Si veda su questo punto e su tutto l’argomento Costa (2003), Costa e Costagli (2004). 10 Si veda a proposito Bagella, Becchetti e Caggese (1996), dai quali si riprende anche questa suddivisione in varie tipologie di inefficienza del finanziamento.

Anteprima della Tesi di Michele Morgenni

Anteprima della tesi: Opportunità e vincoli per il finanziamento pubblico all'agroindustria in Toscana. Il caso della misura 123a del Piano di Sviluppo Rurale , Pagina 11

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Michele Morgenni Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 960 click dal 05/12/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.