Fra ricordo e dimenticanza. Problemi e prospettive della corporeità nell'era della tecnica.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 Capitolo primo Definiamo la memoria 1.1. La memoria nell’era pre-tecnologica «Conoscere è ricordare» 2 . Quest’affermazione di Platone esprime l’idea che sia la “memoria”a definire l’Io e il Mondo nel suo ri-accordo a quella trama di costruzioni in cui si rintracciano soggettività e oggettività: l’Io, come soggetto, è definito a partire dall’ insieme di azioni, vissuto e pensieri che la memoria permette di riconoscere e ricondurre a esso. Il mondo, invece, emerge come sfondo di significato già stabilito, a partire dal quale la memoria connette tra loro le visioni che risulterebbero altrimenti sempre nuovi spettacoli non riaccordabili a un significato condiviso. La memoria inaugura un tempo progettuale per l’uomo che si costituisce come individuo, il quale attraverso la propria azione, e i risultati positivi di questa, costruisce il mondo che abita e viene esposto alla creazione del senso. La sua esistenza, come intende Martin Heidegger, considerando l’etimologia greca del termine ex-sistere 3 , è un’esistenza al di fuori del ciclo della natura che non gli ha destinato un luogo specifico adatto alle proprie 2 Cit. da Umberto Galimberti Psiche e techne. L’uomo nell’età della tecnica, Feltrinelli, Milano, 2005, Platone, Menone, in Tutti gli scritti, Rusconi, Milano, 1991, p. 76. 3 Cfr, idem.

Anteprima della Tesi di Simona Giuseppina Bartolotta

Anteprima della tesi: Fra ricordo e dimenticanza. Problemi e prospettive della corporeità nell'era della tecnica., Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Simona Giuseppina Bartolotta Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1780 click dal 11/12/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.