Skip to content

I polimorfismi del Cancro delle vie Biliari

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione 1.Il carcinoma delle vie biliari 1.1. Il carcinoma e la BTC In medicina il termine carcinoma è identificato come un tumore maligno di origine epiteliale. Questa neoplasia maligna che tende ad infiltrare i tessuti circostanti ed a dare origine a metastasi, risulta, da un punto di vista istologico, derivare da un qualunque tessuto epiteliale che può essere di rivestimento, come per esempio la pelle e le mucose, o ghiandolare ed in questo caso viene definito adenocarcinoma. Il tumore delle vie biliari è una delle neoplasie a prognosi peggiore con sopravvivenza media di sei mesi dalla diagnosi. Questi tumori si originano dalla trasformazione neoplastica dei colangiociti, ossia le cellule che rivestono l’albero biliare la cui funzione è quella di trasportare la bile prodotta dal fegato fino al duodeno. Dal punto di vista anatomico il colangiocarcinoma può essere diviso in due casi:  intra-epatico che si manifesta come massa occupante lo spazio nel fegato  extra-epatico che si manifesta con i sintomi dell’ostruzione delle vie biliari. Dal punto di vista istologico, il colangiocarcinoma extra-epatico può assumere diverse varianti: adenocarcinoma papillare, mucinoso, a cellule chiare oppure carcinoma a cellule squamose, indifferenziato, a piccole cellule. L’incidenza del colangiocarcinoma è del circa 20% soprattutto nel sesso maschile con un picco tra i 70 e gli 80 anni. La maggior parte dei colangiocarcinomi originano senza evidenti fattori causali, tuttavia in una minoranza di casi possono essere dovuti a fattori di rischio quali abitudini malsane, esposizioni ambientali pericolose, malattie come la colangite sclerosante primitiva, malformazioni cistiche delle vie biliari, cirrosi epatica, infestazioni parassitarie ed esposizioni ad agenti fisici e chimici (Alvaro et al, 2). I segni e i sintomi clinici dipendano da dove è localizzato il tumore stesso, perché il tumore si può sviluppare in un punto qualsiasi lungo le vie biliari, e viene per questo classificato in colangiocarcinoma intra-epatico ( con una percentuale del 27% ), od ilare ( 67%), o del dotto biliare distale extra-epatico ( 6% ). L’ittero, ossia la colorazione giallastra della pelle e della parte bianca degli occhi dovuto al riversarsi della bile nel sangue anziché nell’intestino, è frequentemente un segno iniziale dei tumori delle vie biliari extraepatiche. Le feci poco colorate e cretacee, le urine di colore scuro, il prurito, l’aumento del volume del fegato , la perdita di peso e la febbre possono essere altri sintomi medici correlati al colangiocarcinoma. Purtroppo quando si arriva alla diagnosi di questa tipologia di tumori, gli stessi risultano già in stadio avanzato perché in questa patologia sono molti i casi che presentano sintomi aspecifici o con assenza totale di sintomatologie. Nel sospetto della presenza di neoplasie di questo tipo, gli esami clinici possibili sono molteplici e vanno da quelli ematici, nella misurazione del dosaggio di bilirubina, della fosfatasi alcalina, della glutamiltrasferasi nonché dei marcatori tumorali CEA e in particolar modo del CA 19-9. Affianco a questo si possono effettuare ecografie all’addome, TAC, risonanze magnetiche colangio-RM ect. Quando viene diagnosticato il colangiocarcinoma, così come gli altri tumori, è essenziale definirne le caratteristiche in modo da poterne definire lo Stadio, per poter stimare la prognosi ed intervenire con un trattamento adeguato. La stadiazione del colangiocarcinoma intraepatico è simile a quella utilizzata per il carcinoma del fegato mentre per i colangiocarcinomi ilari e extraepatici si fa riferimento al sistema TNM,
Anteprima della tesi: I polimorfismi del Cancro delle vie Biliari, Pagina 3

Preview dalla tesi:

I polimorfismi del Cancro delle vie Biliari

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Ravenna
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Scienze biologiche
  Relatore: Paola Pacetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 29

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cisplatino
farmacogenetica
farmacogenomica
meccaniscmo ber
meccanismo ner
ercc1-c118t
xpd-asp312asn
lys751gln
xrcc1-arg399gln
carcinoma vie biliari
btc
dna-repair gene polymorphisms
epirubicina
capecitabina
classificazione colangiocarcinoma
meccaniscmo riparazione dna
transcription coupled repair
genome global repair (ggr)
snp’s
5-fluorouracile (5-fu)
dna mini kit
qiaamp dna mini kit

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi