La metodologia LCA (Life Cycle Analysis). Sfide e potenzialità per il futuro.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Oltre agli standard ISO altre organizzazioni hanno rivestito un ruolo rilevante di ricerca e di stesura di regole e di buone pratiche finalizzate a rendere lo studio LCA più lineare e più standardizzato. Un esempio fra tutti è l’International Reference Life Cycle Data System (ILCD) Handbook, un manuale guida per la stesura di un buon LCA, redatto dalla Commissione Europea in collaborazione con enti di ricerca e organizzazioni internazionali al fine di colmare le lacune lasciate dall’ISO e con l’intenzione di aiutare governi, pubblica amministrazione e imprese a utilizzare con più sicurezza questo strumento. 1.1.1 Il ciclo di vita di un prodotto La valutazione del ciclo di vita nasce con lo scopo di individuare tutte i processi che riguardano un sistema di produzione e, per ciascuno di essi, tutti i flussi in ingresso e in uscita che li connettono ad altri e all’ambiente, ossia a tutto ciò che si trova al di fuori dei confini del sistema. Questo approccio è nettamente distinto da quello tradizionale del settore produttivo, avente come scopo prioritario quello di realizzare in economia un certo prodotto a partire da materia ed energia, concentrando così l’attenzione sul solo sistema produttivo.

Anteprima della Tesi di Francesca Giordana

Anteprima della tesi: La metodologia LCA (Life Cycle Analysis). Sfide e potenzialità per il futuro., Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Francesca Giordana Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1093 click dal 14/12/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.