La Compliance nella SGR

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 da una relazione sulla struttura organizzativa della società, che la Banca dItalia, ai fini autorizzativi, andrà quindi a valutare. Lautorità di vigilanza in oggetto disciplina la procedura di autorizzazione e le ipotesi di decadenza della stessa nel caso in cui la società non abbia intrapreso lattività autorizzata o l abbia interrotta (art. 34, co. 3 del TUF). Il Provvedimento del 14/04/2005, in attuazione del suddetto articolo, stabilisce che la domanda di autorizzazione all esercizio delle attività di gestione collettiva del risparmio e di gestione di portafogli deve essere presentata alla Banca d Italia e deve contenere le seguenti informazioni: La domanda di autorizzazione alla gestione collettiva del risparmio la denominazione, la sede legale e la direzione generale della società le generalità e la veste legale dei soggetti che la sottoscrivono lelenco dei documenti allegati (copia dellatto costitutivo, copia dello statuto sociale, programma di attività e relazione sulla struttura organizzativa in primis) un nominativo di riferimento per eventuali comunicazioni Tabella 2.3: Contenuti della domanda di autorizzazione (Battagli, 2008). Il rilascio dellautorizzazione a prestare i servizi in questione, oltre alle condizioni descritte sopra, è in ogni caso subordinato allobiettivo di garantire la sana e prudente gestione della società. Nel valutare la richiesta di autorizzazione, la Banca d Italia può effettuare una verifica sulla struttura complessiva e sul patrimonio della società, e, se lo ritiene necessario, può richiedere ulteriori informazioni integrative. Lautorità, una volta verificato che le condizion i richieste siano soddisfatte e che con esse sia garantita la sana e prudente gestione, rilascia lautorizzazione alla SGR, sentita la Consob, entro il termine di 90 giorni dalla data di ricevimento della domanda di autorizzazione. Il termine è interrotto qualora la documentazione allegata alla domanda risulti incompleta o qualora la SGR invii alla Banca dItalia nuova documentazione, che va ad integrare o a modificare quella inizialmente trasmessa. In questi 2 casi, dalla data di ricezione della nuova documentazione inizia a decorrere un nuovo termine di 90 giorni. Ottenendo lautorizzazione, la SGR viene iscritta nellalbo(ai sensi dellart. 35, co. 1 del TUF) e così ha poi lobbligo di dare inizio allattività entro dei termini prestabiliti, pena la decadenza. Nello specifico, la Banca dItalia prevede che lautori zzazione decade automaticamente e la SGR viene cancellata dallalbo , trascorso 1 anno dal rilascio dell autorizzazione senza che la società abbia dato inizio allattività di gestione, oppure nel caso in cui la società interrompa lesercizio dellattività per più di 6 mesi.

Anteprima della Tesi di Luisa Zarantonello

Anteprima della tesi: La Compliance nella SGR, Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Luisa Zarantonello Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 968 click dal 14/12/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.