Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La performance di lungo periodo delle Initial public offerings

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Il capitolo tratta anche del principale limite che connota tale approccio: la possibilità che gli attori interni all’impresa – e in particolare il management – possano adottare pratiche manipolative finalizzate a distorcere l’analisi e ad infondere aspettative eccessivamente ottimistiche nei confronti del mercato. Dopo aver trattato queste problematiche, ci si sofferma, infine, sui principali riscontri empirici che la letteratura afferente a tale filone, seppur consapevole dei relativi limiti, ha ottenuto nel corso degli anni. Il terzo capitolo è dedicato, invece, al secondo filone di ricerca: l’analisi delle performance di mercato che si fonda sullo studio dei prezzi azionari, e dei relativi rendimenti, conseguiti dalle imprese neo-quotate negli anni successivi all’Ipo. Le ragioni per cui l’interesse sortito da tale filone risulta superiore al primo sono molteplici: l’individuazione di comportamenti anomali sistematicamente assunti dai prezzi azionari nel periodo successivo alla quotazione può, anzi tutto, garantire agli investitori delle profittevoli strategie di investimento; essa assume, peraltro, una portata ancor più ampia che richiama in causa la verifica delle ipotesi di efficienza informativa dei mercati. Anche quest’ultimo approccio di analisi non è esente, tuttavia, da numerosi limiti e problematiche che, diversamente da quanto avviene negli studi orientati al breve periodo, non consentono di circoscrivere attendibilmente le peculiarità qualitative e quantitative del fenomeno oggetto di interesse. Il capitolo terzo si sofferma, dunque, su una dettagliata ed analitica trattazione di tali problematiche, evidenziandone le conseguenze che inficiano significativamente gli esiti delle analisi e riportando le differenti - e spesso contrapposte - posizioni assunte dai più eminenti studiosi in materia di Ipo. Il quarto capitolo, in continuità con quest’ultimo filone di ricerca, presenta una vasta rassegna dei principali riscontri ottenuti dalla letteratura, diramandosi anch’esso secondo una duplice direzione: sono proposti, in primo luogo, i risultati legati alle principali ipotesi economiche di interesse nel presente lavoro di ricerca; la seconda parte presenta, invece, i riscontri ottenuti con riferimento a differenti contesti spazio-temporali, con la finalità di preservare al lettore un’estensiva panoramica della ricerca internazionale. L’ultimo capitolo, infine, affronta il problema anche a livello empirico, tentando di conferire una risposta ai principali quesiti di ricerca con riferimento al mercato italiano. Dopo aver esposto le tecniche e le metodologie utilizzate ai fini dell’analisi, la prima parte del capitolo si colloca su una dimensione quantitativa e specificamente finalizzata a riportare gli esiti dei test

Anteprima della Tesi di Francesco Russo

Anteprima della tesi: La performance di lungo periodo delle Initial public offerings, Pagina 5

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Russo Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 834 click dal 30/01/2013.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.