; Skip to content

Teatro Digital. Poética y performatividad de los dispositivos multimedia y entornos web

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 La cultura de una sociedad puede ser interpretada como la coparticipación organizada del espacio. En algunos casos se trata del espacio de nuestras relaciones vitales, en otros casos se trata del espacio mental de la realidad, la tercera clase de casos se encuentra entre los dos. La organización de estos últimos espacios se llama Arte. “Romper el lenguaje para alcanzar la vida significa hacer y rehacer el teatro [...], lo que significa rechazar los límites habituales del hombre y de sus facultades, y ampliar infinitamente los límites de la llamada realidad” 3 . Mucho mÆs que un espacio, un lenguaje o un arte, el teatro re-dibuja constantemente los confines establecidos creando una simulación física de un espacio mental: traduce en acción la idea de un espacio-tiempo psicológico. La performance exhibida en el espacio escØnico se convierte en la interfaz orgÆnica entre el espacio mental y el espacio físico. El dato interesante es aquello de una expansión de la idea de teatro 4 : todo al final es teatro, incluso los nuevos media que parecerían sustraerse a una posibilidad de comprensión teatral y se conciben como el opuesto simØtrico de las artes/artesanías de la vida. El Teatro Mortal, el Teatro Rudo, Sagrado e Inmediato pueden re-fundarse en el emergente “Theatron” digital, ampliando aún mÆs la mirada, es decir, entrando en aquella “cognitiva” de Internet, donde se puede realizar un “producto” cultural inØdito: una obra que combina el trabajo perceptivo de la mirada en acción con aquel cognitivo en forma hipertextual. Se cumple un acto que amplifica el feedback, la respuesta sensible del espectador que hace de su mirada algo que contribuye a que el teatro suceda. Esto abre el potencial desarrollo de una reflexión que se traduce en comunicación, un acto de nueva coparticipación. Porque, no nos olvidemos, el teatro no sucede si no es compartido 5 . 3 “Spezzare il linguaggio per raggiungere la vita, significa fare e rifare il teatro […] il che significa rifiutare i consueti limiti dell’uomo e delle sue facoltà, e allargare infinitamente i confini della cosiddetta realtà”, Artaud, A., op. cit., p. 132. 4 JosØ Antonio SÆnchez con la concepción de “teatro en el campo expandido” describe el tentativo de ruptura de la convención teatral, es decir, la renuncia a la representación (incluso a la representación de uno mismo) y la renuncia al control del tiempo: “El cuerpo en acción del actor se convierte en único soporte material de la representación [...] y renuncia a todas sus protecciones. Pero, al desprenderse de múltiples mediaciones [...] se ve capacitado para decidir libremente sobre su mÆscara [...] y enmascarado trabajar por un paraíso, que ya no es ahora, que quizÆ no sea nunca, pero que sigue siendo como horizonte, irrenunciable”. SÆnchez, J. A. “El teatro en el campo expandido” Quaderns portàtils, nº 16, 2007, pp.8-29. 5 VØase al respecto la opinión de Carlo Infante, critico teatral militante, nomada cultural, consultor para proyectos multimedia, Infante, C. “Imparare giocando: InterattivitÆ fra teatro e ipermedia”. Torino, Ed. Bollati-Boringhieri, 2000, p. 154.
Anteprima della tesi: Teatro Digital. Poética y performatividad de los dispositivos multimedia y entornos web, Pagina 6

Preview dalla tesi:

Teatro Digital. Poética y performatividad de los dispositivos multimedia y entornos web

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Cesare Angelo Aceti
  Tipo: Tesi di Master
Master in Desarrollos Sociales de la Cultura Artística
Anno: 2012
Docente/Relatore: Carmen González Román
Istituito da: Universidad de Malaga
  Lingua: Spagnolo
  Num. pagine: 59

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

internet
teatro
tecnologia
multimedia
digital
peter gabriel
espacio teatral
laurie anderson
hamnet players
george coates

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi