; Skip to content

Analisi della fattibilità e valutazione del rischio di tecniche diagnostiche basate su radar UWB per l’individuazione del tumore al seno

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
14  Tra le tecniche di screening secondario indagate, vi sono quelle che impiegano i radiofarmaci, particolari composti metabolici marcati con sostanze radioattive γ o β emettitrici, detti radionuclidi, che vengono iniettati nella paziente e sono captati preferenzialmente in cellule ad alta attività energetica, come quelle tumorali [5]. L'opportuna scelta delle radiazioni emesse dai radionuclidi nel loro decadimento permette di rivelarle all'esterno del corpo umano fornendo informazioni di tipo funzionale sulla presenza di tumori nel paziente. Anche la tomografia a Risonanza Magnetica Nucleare (NMR) è un metodo che permette la ricostruzione di immagini del corpo umano senza l'uso di radiazioni ionizzanti; in questo caso si utilizza, infatti, l'interazione tra onde radio, campi magnetici e nuclei atomici. Le onde radio da sole non possono venire utilizzate perché, pur penetrando nel corpo umano, a causa della grande lunghezza d'onda (circa 20 metri) non possono certo essere impiegate per rivelare dettagli dell'ordine del millimetro; è quindi necessario sfruttare un processo del tutto differente in cui le onde radio sono solo una parte dei mezzi impiegati.  TOMOGRAFIA CON NMR: la NMR permette di vedere entro il campione la distribuzione di differenti elementi, non solo l'idrogeno, ma anche ossigeno o fosforo per esempio; ciò permette di risalire a disfunzioni fisiologiche o funzionali degli organi in esame. Il ruolo della NMR per la mammella non è ancora ben delineato; infatti non sono stati ancora stabiliti degli standard relativi al modo di scegliere campioni su cui effettuare la ricerca e sulle procedure di imaging da seguire, ed è pertanto prematuro trarre conclusioni sulle caratteristiche di questa modalità. Differenti studi riportano valori di sensibilità dal 60 al 100%, mentre la specificità varia dal 37 al 97% [5]; da soli, questi dati sembrano suggerire che la procedura potrebbe competere con la mammografia come strumento di screening primario, ma essi non sono basati sulle stesse statistiche e sugli stessi criteri impiegati per quest'ultima. Molti dei risultati significativi per la NMR della mammella provengono da studi effettuati su pazienti sintomatiche, dopo una mammografia positiva, e riguardano un campione di meno di cento soggetti. La NMR per la mammella potrebbe essere potenzialmente impiegata tanto come tecnica primaria di screening quanto come tecnica secondaria nel caso di mammografie sospette; inoltre si può ipotizzare un uso durante vari stadi di una terapia su pazienti affette da tumore al fine di monitorare la risposta ai trattamenti somministrati, o limitare al minimo procedure invasive. Come già affermato, il ruolo della NMR non è ancora ben delineato e molto lavoro di ricerca in tal senso è attualmente in corso.
Anteprima della tesi: Analisi della fattibilità e valutazione del rischio di tecniche diagnostiche basate su radar UWB per l’individuazione del tumore al seno, Pagina 11

Preview dalla tesi:

Analisi della fattibilità e valutazione del rischio di tecniche diagnostiche basate su radar UWB per l’individuazione del tumore al seno

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Gentili
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Clinica
  Relatore: Francescaromana Maradei
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 99

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sar
tumore al seno
tecniche diagnostiche
dispositivi medici
sa
specific absorption

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi