La rappresentazione sociale del lavoro. Un'analisi del rapporto tra giovani e mondo del lavoro.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Le domande che questo insieme di elementi e di relazioni sollevano possono essere ricondotte a tre ordini di problematiche: a) condizioni di produzione e di circolazione delle rappresentazioni sociali; b) processi e stati delle rappresentazioni sociali; c) statuto epistemologico delle rappresentazioni sociali. Queste problematiche sono interdipendenti e sottostanti i lavori teorici ed empirici. 2. Lo sviluppo della teoria della rappresentazione sociale Nello sviluppo dell’attività di ricerca si può notare che è di fondamentale importanza il rapporto della rappresentazione con la scienza e la società. Moscovici (1961) riprese il concetto di Durkheim (1895), che fu il primo ad identificare tali oggetti come produzioni mentali sociali emergenti da uno studio sulla ”ideazione collettiva”, con l’intento di dare alla psicologia sociale degli oggetti e strumenti concettuali, che permettessero una conoscenza cumulativa, capace di rispondere alle domande poste dalla vita sociale. Lo studio dell’incontro tra una teoria e i modi di pensiero, propri di differenti gruppi sociali, indicava come si opera la trasformazione di un sapere (scientifico) in un altro (senso comune) e

Anteprima della Tesi di Stefania Cecchini

Anteprima della tesi: La rappresentazione sociale del lavoro. Un'analisi del rapporto tra giovani e mondo del lavoro., Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Stefania Cecchini Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9797 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.