Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Bufala 2.0, l'inganno nella comunicazione online

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 esistita stella del tennis Simonya Popova inventata di sana pianta, nel settembre 2002, dalla testata giornalistica statunitense Sport Illustrated; 6 i coccodrilli nelle fogne di Milano o ancora i batteri carnivori sulle banane. Per continuare l’elenco delle frottole, che da internet finiscono sui giornali, potremmo citare il caso del “cucciolo di drago conservato in formalina” 7 che, nel gennaio 2004, fu oggetto di articoli di cinque quotidiani italiani, tra quali anche il Corriere della Sera, che raccontava di un presunto cucciolo di drago, descritto alto una trentina di centimetri, conservato in formaldeide e ritrovato sotto un cumulo di roba vecchia da un certo David Hart, nipote di Frederick Hart, un tempo facchino del Museo di Storia Naturale di Londra. Per le bufale “Youtubiane” potremmo citare il crollo del Liotru, 8 statua simbolo di Catania situata al centro di Piazza Duomo, il falso evento è stato documentato nel 2009 da video montati ad arte, che sembrano dei veri Tele Giornali locali; restando sempre su YouTube e andando un po’ indietro negli anni ci ricorderemo dei video-bufala della bambina libanese che, nel 1996, piangeva lacrime di cristallo. 9 Tra l’altro gli inganni non lasciano tranquille neanche le informazioni finanziarie e le notizie sulle aziende; clamoroso fu il caso avvenuto ai danni del produttore statunitense di fibre ottiche Emulex che, nell’agosto 2000 a causa di uno studente che riuscì a far circolare una falsa notizia di crisi dell’azienda, perse in un soffio circa 2 milioni di dollari in valore di mercato. 10 Potremmo ancora continuare elencando tutte quelle bufale concernenti la campagna della guerra del Golfo del 1991 11 ; come la falsa testimonianza di Nayirah 12 , la ragazza di appena 15 anni che, con le lacrime agli occhi, aveva raccontato le violenze esercitate dai militari irakeni durante un’irruzione in un ospedale di Kuwait City, durante la quale avrebbero rubato dei bambini dalle incubatrici, lasciandone morire a centinaia sul pavimento gelido, fortunatamente si scoprì che era tutto falso. Si scoprì in seguito che Nayirah era figlia dell'ambasciatore del Kuwait negli Stati Uniti e che aveva imparato la testimonianza a memoria, dietro istruzioni di Lauri- Fitz-Pegado, vice presidente 6 Metitieri ,Il Grande Inganno …, pag. 16 7 http://www.attivissimo.net/antibufala/cucciolo_drago/sotto_spirito.htm 8 http://www.youtube.com/watch?v=U_PYSoYXqOE&feature=related 9 http://www.youtube.com/watch?v=9Ny-RzycqAE&feature=related 10 Metitieri,Il Grande Inganno …, pag. 17 11 al riguardo troviamo una raccolta di bufale cliccando il link http://senorbabylon.blogspot.it/p/lingannevole-pubblicita-della-guerra.html. 12 http://senorbabylon.blogspot.it/p/lingannevole-pubblicita-della-guerra.html

Anteprima della Tesi di Marta Biacca

Anteprima della tesi: Bufala 2.0, l'inganno nella comunicazione online, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale

Autore: Marta Biacca Contatta »

Composta da 55 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4965 click dal 06/11/2013.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.