Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dalla fiction al fantasy: scrittura e lettura del modello Harry Potter

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

“sono una silfide d'origine, e tra di esse una delle più importanti 4 ”. Il protagonista allora si chiede se le Silfidi esistano realmente o se sia il caso di dubitare di ciò che vede e sente: “Tutto questo mi ha l'aria di un sogno, ma che altro è la vita umana? I miei sogni sono soltanto più straordinari di altri; ecco tutto (…) Dov'è il possibile? E dove l'impossibile?” A questo punto Alvaro esita e in questo modo trascina nel dubbio anche il lettore, che non riesce a capire se ciò che il protagonista vive sia la realtà oppure un'illusione, quasi un sogno. Più avanti nella storia Alvaro farà l'amore con Biondetta, nonostante la creda uno spirito maligno: anche in questo caso si domanda se l'accaduto corrisponda al vero oppure ad un sogno. “Ch'io stia dormendo?” mi chiedo; “O forse dormivo prima? Che io sia abbastanza fortunato perché tutto ciò non sia stato che un sogno 5 ”. E' a questo punto che, secondo Todorov, si penetra nel campo del fantastico. In un mondo che è indubbiamente il nostro, quello conosciuto e di cui sappiamo tutte le regole, si verifica un fatto o un avvenimento che non è possibile spiegare con le leggi conosciute dall'uomo. Le soluzioni possibili a questo punto sono due: o l'avvenimento è realmente accaduto oppure si tratta di un'illusione dei sensi. Per Todorov, il fantastico si esprime nell'esitazione prima di compiere una scelta in uno o l'altro senso: Il fantastico occupa il lasso di tempo di questa incertezza; non appena si è scelta l'una o l'altra risposta, si abbandona la sfera del fantastico per entrare in quella di un genere simile, lo strano o il meraviglioso. Il fantastico è l'esitazione provata da un essere il quale conosce soltanto le leggi naturali, di fronte a un avvenimento apparentemente soprannaturale. 6 4 J. Cazotte, Il Diavolo Innamorato, Firenze, Sansoni, 1954, p.49 5 J. Cazotte, Il Diavolo Innamorato, Firenze, Sansoni, 1954, p.51 6 T. Todorov, La letteratura fantastica, Milano,Garzanti Elefanti, 2000, pag.28 15

Anteprima della Tesi di Francesca Sara Salvi

Anteprima della tesi: Dalla fiction al fantasy: scrittura e lettura del modello Harry Potter, Pagina 6

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale

Autore: Francesca Sara Salvi Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2899 click dal 02/10/2014.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.