Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cosmesi e le sue politiche distributive. L'influenza nel rapporto con il distributore. Il caso Cosmitalia.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 altresì importante. Si ricorreva all’utilizzo del bistro 3 (kohol) per il trucco degli occhi e a quello dell’henné 4 per decorare le unghie di mani e piedi e ben presto queste pratiche si diffusero in tutta l’area mesopotamica e mediterranea. 1.1.1 La bellezza classica: i greci e i romani La storia della cosmesi non può prescindere dall’analisi dei diversi canoni di bellezza che si sono susseguiti nelle varie epoche storiche, poiché è da questi che dipende il suo sviluppo. I greci, attenti indagatori delle fattezze umane e della bellezza e i romani sostenitori dell’importanza dell’otium (il tempo libero) durante il quale circondarsi di cose belle, rappresentano due civiltà che meritano sicuramente un’attenzione particolare nel discorso che si sta affrontando. Nella Grecia antica la bellezza non aveva ancora acquistato uno statuto indipendente, il concetto di bello era legato ad altre qualità, così come appare chiaro anche nella risposta dell’oracolo di Delfi sul valore della valutazione della bellezza: «Il più giusto è il più bello» (cfr. Eco, 2012, 37). Bello è qualcosa che appaga non solo il corpo, ma anche la mente. La bellezza, tra le altre cose, è considerata dai greci, come rileva Elain Scarry nel suo libro On Beauty and Being just (2001, 23-24) analizzando l’Odissea di Omero, come sacra poiché caratteristica propria degli dei e come salvatrice di vita in quanto suscita sensazioni forti, appunto in grado di far sentire vivi. In ambito artistico la riproduzione di una bellezza così complessa e articolata veniva ricercata nella realizzazione eccellente 3 Fuliggine diluita utilizzata in cosmetica e in pittura. 4 Foglie essiccate di Lawsonia inermis con azione colorante.

Anteprima della Tesi di Veronica Sciarra

Anteprima della tesi: La cosmesi e le sue politiche distributive. L'influenza nel rapporto con il distributore. Il caso Cosmitalia., Pagina 8

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Veronica Sciarra Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 450 click dal 15/12/2014.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.