Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Una panoramica sull'hotellerie di lusso: analisi economico-finanziaria dell'Hotel Royal e dei principali concorrenti liguri

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 locale bagno privato completo nonché le attrezzature e le dotazioni di cucina rese con angolo cottura). 3 Ai fini di rendere uniforme la qualità dell’offerta ricettiva è stato introdotto il sistema di classificazione “a stelle” con la legge del 17 maggio 1983, n. 217 (Legge quadro per il turismo e interventi per il potenziamento e la qualificazione dell'offerta turistica) poi rivista con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 ottobre 2008. Con l’attuazione della politica del decentramento di competenze istituzionali, lo Stato ha posto la materia “Turismo e industria alberghiera” tra quelle di competenza legislativa concorrente delle Regioni: la potestà legislativa delle Regioni è soggetta al rispetto dei principi fondamentali della legislazione statale, desunti da apposite leggi quadro. La classificazione alberghiera distingue gli esercizi turistici dedicati al settore dell'ospitalità, suddividendoli in strutture ricettive che vanno da 1 a 5 stelle lusso. Generalmente l’attribuzione di 5 stelle lusso avviene in presenza di:  Eccezionali qualità del contesto ambientale, della struttura, dei locali (ampiezza, vista), delle dotazioni e degli arredi;  Elevata particolarità e qualità del servizio (per esempio, numerosità, professionalità e specializzazione del personale). Il servizio di alloggio e pernottamento è oggigiorno fornito da una molteplicità di strutture ricettive variamente caratterizzate; la ricettività alberghiera rappresenta la forma più caratteristica volta all’ accoglienza e alla sosta di persone in viaggio che necessitano di locali attrezzati per la sosta e per il pernottamento. L’ attività si concretizza, quindi, nell’ erogazione di un servizio in un luogo e in una struttura opportunamente allestita e dedicata. L’offerta di servizi alberghieri si caratterizza per una serie di vincoli e rigidità: quando si parla di ricettività, si fa sempre riferimento a prodotti ad alta componente di intangibilità che necessitano però di importanti componenti materiali. Le conseguenze sono molteplici:  Il prodotto alberghiero, se non viene erogato, non si può immagazzinare e conseguentemente, il tasso di utilizzazione della capacità produttiva nei periodi di bassa domanda scende considerevolmente. 3 Clara Benevolo “Ricettività e imprese alberghiere” p. 63

Anteprima della Tesi di Davide Mariella

Anteprima della tesi: Una panoramica sull'hotellerie di lusso: analisi economico-finanziaria dell'Hotel Royal e dei principali concorrenti liguri, Pagina 7

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Davide Mariella Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 408 click dal 31/07/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.