Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Medicina Narrativa e la Terapia Antalgica: dal dolore al "mio" dolore. Un nuovo approccio assistenziale per una valutazione del dolore completa e personalizzata

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 - verificare l’esistenza di un effettivo miglioramento del processo assistenziale, della valutazione dei bisogni e dell’instaurarsi della compliance terapeutica con un perfezionamento ed un potenziamento della comunicazione e, dunque, della relazione stessa col paziente; - ottenere evidenze empiriche che possano essere d’aiuto allo sviluppo ed alla diffusione dell’utilizzo della Narrativa nella realtà sanitaria italiana. Con questo lavoro intendo sottolineare il ruolo, come già precedentemente accennato, di sussidio della Medicina Narrativa durante le fasi dell’anamnesi, del ricovero e della terapia. Con ciò intendo specificare che la Medicina Narrativa non ha la presunzione di poter sostituire le evidenze scientifiche quali l’EBM o l’EBN, ma ha la consapevolezza di poterle potenziare ed affiancare al fine di conseguire l’unico vero obiettivo comune a tutte le pratiche medico - assistenziali ed a tutti i professionisti sanitari: apportare beneficio al paziente. Si vuole, inoltre, mettere in rilievo quanto l’utilità di questo innovativo approccio assistenziale possa aiutare l’infermiere a comprendere in maniera più completa la sensazione di dolore riportata dal paziente, integrandola con la valutazione clinica ed oggettiva ottenuta mediante l’ausilio delle Scale a cui è stato già fatto riferimento. Si tratta, dunque, di un parametro realistico, ma che, come in ogni studio anche di importante rilievo, può naturalmente avere un margine d’errore da tenere sempre in considerazione: la medicina non è una scienza esatta 2 . La tesi è suddivisa in tre capitoli: 2 G. Cosmacini, La medicina non è una scienza – Breve storia delle sue scienze di base, Raffaello Cortina Editore, Milano, 2008

Anteprima della Tesi di Arianna Caputo

Anteprima della tesi: La Medicina Narrativa e la Terapia Antalgica: dal dolore al "mio" dolore. Un nuovo approccio assistenziale per una valutazione del dolore completa e personalizzata, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Infermieristica

Autore: Arianna Caputo Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 315 click dal 08/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.