Skip to content

The Urgency of a “Green Criminology”: A Case Study of Air Pollution, Criminal Activity and Environmental Perception in the South Durban Basin (South Africa)

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
22 rendezvous point from disparate subjects, like political science, economics, psychol- ogy, organization theory as well as conser- vation and environmental sciences” (South & Ruggiero, 2013). Early engagements in the relation- ship between natural environmental issues, victimization and crime can be traced in several studies (Rodríguez Goyes & South, 2017). However, it was only in 1990 that Michael J. Lynch coined the concept of “green criminology”, “an entirely new per- spective or orientation within criminology” (Lynch, 1990) with multiple themes and topics. For instance, “one could: study envi- ronmental and wildlife laws and regula- tions; investigate the social harms associate with chemical and pesticide manufacturing on a local or global scale; analyze interna- tional treaties devoted to environmental protection; develop national and compara- tive studies of environmental politics and power; investigate drug dumping in power- less third-and fourth-world nations; expose unsafe working conditions and hazards cre- ated by pesticides, both in the field and in the factory; reveal global political and eco- nomic structures responsible for the expor- tation of environmental hazards from indus- trialized, core nations to the periphery; and ultimately tie all such studies to political, economic and class relationships that struc- ture these outcomes” (Lynch, 1990). Therefore, this exhaustive statement suggests that green criminology is in a nut- shell “the analysis of environmental harms from a criminological perspective, or the application of criminological thought to en- vironmental issues” (Potter, 2012 cited in Cowburn et al., 2013). On the same path, in 1998, Nigel South proposed the development of a new “green perspective” in studying crimes, aiming to bring forth new criminological theories and practical suggestions related to those environmental challenges that our so- ciety created. A society called metaphori- cally by Ulrich Beck a “Risk society”, wherein uncontrollable risks, such as cli- mate change, air pollution, nuclear waste, or financial crisis are affecting everyone, with- out any spatial, temporal and social bound- aries (Beck, 2002). Thus, a global intercon- nection of people, systems and networks which is the basis for the “Butterfly effect”, meaning that “what happens in one part of the world will have an impact in another part.” (White, 2011). Unfortunately, although a matter of global importance, “crimes against the en- vironment have by no means received full acknowledgement yet as a field of study in criminology” (South, 1998). It seems, in fact, that criminology is trying to avoid or escape from dealing with environmental is- sues. Consequently, criminology needs to
Anteprima della tesi: The Urgency of a “Green Criminology”:  A Case Study of Air Pollution, Criminal Activity  and Environmental Perception  in the South Durban Basin (South Africa), Pagina 7

Preview dalla tesi:

The Urgency of a “Green Criminology”: A Case Study of Air Pollution, Criminal Activity and Environmental Perception in the South Durban Basin (South Africa)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Ludovica Serafini
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze criminologiche per l'investigazione e la sicurezza
  Relatore: Roberta Bisi
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 114

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

durban (sud africa)
green criminology
inquinamento dell’aria e comportamento criminale
contaminazione ambientale ed esperienze di vita

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi