Skip to content

Una aproximación al análisis y al estudio del acoso escolar (Approccio all'analisi e allo studio del bullismo)

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 ordenamiento una regulación todavía ambigua y atomizada del acoso, que lleva a confusión. A seguir se pasa al análisis de una de las tipologías de acoso, que es el tema principal que trata este trabajo: acoso escolar o bullying, términos que se utilizarán indistintamente a lo largo de todo el trabajo. Esta tipología de acoso, tomando la definición empleada y más aceptada, de OLWEUS, pionero en sus estudios, consiste en una situación por la cual “Un estudiante es acosado o victimizado cuando está expuesto de manera repetitiva a acciones negativas por parte de uno o más estudiantes”. Se introduce el tema explicando el contexto en el cual empezó a estudiarse el mismo, los elementos principales que lo caracterizan, individuados por varios autores y se presentan las distintas modalidades de bullying. En el apartado sucesivo se ilustra la normativa existente en los distintos niveles jurídicos internacionales y nacionales y en particular cuales normas están previstas y como se regula el fenómeno en el ámbito penal español. Otra cuestión importante en la actualidad es la difusión que está teniendo en particular una de las tipologías de bullying: el ciberbullying. Con el rápido desarrollo de los medios de la información y de la comunicación (TIC’s) y el fácil alcance de las mismas por niños de cualquier edad, ha aparecido esta nueva tipología de acoso escolar. El problema, de todas formas, no es tanto que estos medios se utilicen por los menores, ya que en realidad ofrecen muchas ventajas si aprovechados correctamente, sino que su empleo se realiza cada vez en manera menos responsable y sin la adecuada supervisión de los padres. Esto ha causado un empeoramiento y una intensificación del acoso, que hoy en día encuentra nuevas y peligrosas formas de perpetrarse. Por eso se dedica un apartado a dicha modalidad, definiéndola, y evidenciando cuales son los puntos en común con el bullying tradicional y cuales en cambio son sus diferencias y peculiaridades. En otro apartado se presenta el tema de la responsabilidad penal y civil para los supuestos de bullying y ciberbullying, distinguiendo según que el menor tenga menos de 14 años o entre 14 y 17 años a la hora de cometer el delito de acoso. Este asunto nos lleva a reflexionar sobre dos cuestiones: primero si es lo más adecuado dejar como edad mínima de imputabilidad los 14 años o si debería rebajarse dicha edad o establecerse criterios distintos del cronológico, que es el actualmente utilizado, para poder determinar si el menor es capaz o menos de entender sus acciones. La segunda cuestión examinada es si para los menores entre 14 y 17 años, deberían disponer endurecerse las medidas previstas en la Ley Orgánica 5/2000 de 12 de enero reguladora de la responsabilidad penal de los
Anteprima della tesi: Una aproximación al análisis y al estudio del acoso escolar (Approccio all'analisi e allo studio del bullismo), Pagina 3

Preview dalla tesi:

Una aproximación al análisis y al estudio del acoso escolar (Approccio all'analisi e allo studio del bullismo)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Eleni Murru
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Universidad Miguel Hernandez de Elche
  Facoltà: Facultad de Ciencias sociales y juridicas
  Corso: Grado en Derecho (Giurisprudenza)
  Relatore: Paloma Arrabal Platero
  Lingua: Spagnolo
  Num. pagine: 81

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

violenza
bullismo
bullying
stalking
cyberbullismo
cyberbullying
atti persecutori
acoso escolar
responsabiltà minori

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi