Skip to content

Elezioni e partiti in Gran Bretagna: l'evoluzione del sistema partitico alla luce delle elezioni del 2017

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 mento del marketing politico. Quest’ultimo parte dal presupposto che i partiti cercano di comprendere come funziona il mercato elettorale analizzando i risultati che ne scaturi- scono modellando i loro “prodotti”: le policies, i candidati, la propaganda di partito, e in ultimo ma non meno importante l’ideologia; ovvero l’immagine che il partito vuole dare di sé. Anthony Downs in An Economic of Theory Democracy (1957) assume il principio che sia gli elettori che i partiti compiono scelte massimizzando le proprie utilità: i primi voteran- no per quella forza politica che risponde alle loro richieste, i secondi si adatteranno alla mentalità dei loro elettori per ottenere più consenso. In caso di competizione bipartitica la linea orizzontale disegna il continuum sinistra-de- stra, quella verticale i voti distribuiti ideologicamente. La curva mostra come i voti distri- buiti si trovino in una posizione centrale, pochi sono posizionati agli estremi; non a caso sia il partito A che B si muovono verso il centro, il punto medio è quello per cui il partito A cercherà i voti al centro verso sinistra e B al lato opposto. Storicamente parlando i partiti non hanno sempre avuto una chiara e definita identità, quando Edmund Burke suggerì nel 1689 ai partiti di organizzarsi intorno a idee comuni, venne considerato un rivoluzionario. Con lo sviluppo della democrazia diventa impossibi- le sopravvivere alle elezioni solamente con il supporto di pochi 4 , c’è la necessità di pensare a un appello ideologico che coinvolga la massa. Conservatori I Conservatori nascono come forza contrapposta ai Liberali. Durante la seconda metà del XX secolo vivono un periodo di difficoltà per l’associazione al movimento fascista e na- zionalsocialista, con la nascita dopo il 1945 dei movimenti subiscono l’influenza positiva. Gli obiettivi della corrente conservatrice sembrano essere la protezione dell’establi- shment sociale, l’ordine politico ed economico e la conservazione del potere politico. Il vero motivo per cui nasce è per reagire all’illuminismo, il trionfo della scienza e della ra- gione. Solo la conoscenza permette all’uomo di uscire dall’ignoranza, solo la ragione può aiutare l’individuo a comprendere meglio l’ambito sociale. Il conservatore prende spunto da filosofi come David Hume e Burke, convinti che i diritti umani derivino dalla tradizione e dalle convenzioni. Coloro che aderiscono a tale corrente preferiscono rimanere legati ai valori tradizionali, non ammettono alcun tipo di innovazione che possa modificare lo status quo. Mettono al centro l’individuo che risulta essere ignorante, quasi incapace di comprendere i misteri della società, nella quale trascorre la sua esistenza; ma può perlomeno provare a capire come agire in determinate circostanze se preparato ad attingere al capitale sociale di uno Stato, ossia alle convenzioni e norme sociali mutevoli nel tempo. La società nella visione conservatrice è vista come un qualcosa di complesso e misterioso, una sorta di organismo vivente che è evoluto nel tempo riflettendo i valori delle genera- zioni precedenti, e proprio perché essa è complessa, si deve essere cauti nel cambiarne gli aspetti. I Conservatori accettano che le istituzioni possano essere modificate per adattarle 4 La prima forma di partit o, denominat a not abile, si basa v a sul sost egno di nobili e arist ocr atici; la st e ssa c lasse da cui pr o v eni v a- no i membri.
Anteprima della tesi: Elezioni e partiti in Gran Bretagna: l'evoluzione del sistema partitico alla luce delle elezioni del 2017, Pagina 6

Preview dalla tesi:

Elezioni e partiti in Gran Bretagna: l'evoluzione del sistema partitico alla luce delle elezioni del 2017

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Leila Mitta
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Giovanni Marco Carbone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 77

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

gran bretagna
maggioritario
conservatori
bipartitismo
sistema partitico
laburisti
alternanza di governo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi