Skip to content

Il notaio e i contratti di convivenza

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
IL NOTAIO E I CONTRATTI DI CONVIVENZA 4 ma anche per interessi latamente pubblici 8 . Infatti, il notaio, nell’espletamento della sua funzione e con il suo prestigio, porta a conoscenza dei privati le diverse disposizioni di legge 9 relative ai singoli casi, che di tanto in tanto gli vengo sottoposti, al fine di evitare scelte non conformi ai principi ordinamentali. Del resto, ad un diritto incerto in termini di disciplina 10 , non può che corrispondere una valutazione sulle funzioni notarili 11 nel senso di prestazioni tese alla distribuzione di un bene, la certezza del diritto 12 , sempre più raro e prezioso 13 . Infatti, il bene costituzionale alla cui protezione essa concorre è proprio, come sopra esposto, la certezza giuridica, garantita dalla specifica competenza del notaio, 8 La rilevanza pubblica dell’istituzione familiare e della contrattazione ad essa riferibile impone di adeguare gli interessi privatistici dei soggetti interessati dalla comunità familiare e dal contratto a quelli facenti capo alla comunità. Sulla rilevanza dell’interesse pubblico in merito agli atti di autonomia negoziale in generale v., ex multis, P. PERLINGIERI, P. FEMIA e L. TULLIO, Nozioni introduttive e principi fondamentali del diritto civile, Napoli, 2004, p. 69 ss; PERLINGIERI P., Il diritto civile nella legalità costituzionale, Tomo primo, 3 a ed., Napoli, 2006, p. 403 ss; A. FEDERICO, Autonomia negoziale e discrezionalità amministrativa, Napoli, 1999, p. 39 ss., il quale osserva che «il soddisfacimento dell’interesse pubblico richiede necessariamente la ponderazione e la disciplina degli interessi privati presenti nella concreta fattispecie (…)». Sulla rilevanza pubblicistica o privatistica della famiglia e sulla ammissibilità dello strumento contrattuale nella regolamentazione degli interessi familiari v. infra, Cap. III. 9 Bisogna sottolineare che si è complicato il quadro delle norme sulle famiglie, in quanto vi sono stati numerosi e frammentati interventi legislativi, tra cui: l. 10 dicembre 2012, n. 219, per l’unificazione dello status di figlio e il d. lgs. 28 dicembre 2013, n. 154, il d.l. 12 settembre 2014, n. 132, convertito in l. 10 novembre 2014, n. 162, sulla negoziazione assistita in ambito familiare, e sul divorzio cd. breve l. 6 maggio, n. 55 e la nuovissima legge 20 maggio 2016, n. 76 sulla regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e regolazione delle convivenze, e i conseguenti tre decreti delegati, d. lgs. 19 gennaio 2017, nn. 5, 6 e 7. Sicchè, diventa sempre più complicato per il privato, a sua volta membro di una comunità familiare, orientarsi tra le possibili soluzioni che l’ordinamento giuridico gli offre. 10 Il riferimento è alla legge 76/2016, la quale, ha sicuramente risolto il precedente vuoto normativo disciplinando il fenomeno della convivenza, ma, tuttavia, persistono una serie di incertezze che di volta in volta saranno, nel prosieguo, messe in evidenza. 11 U. LA PORTA, in La responsabilità professionale del notaio, Torino, 2003, p. 1 ss., afferma emblematicamente: «la professione notarile continua ad essere caratterizzata da una indecifrabile funzione pubblica, concretantesi nella salvaguardia della legittimità delle negoziazioni, che, tuttavia, non può essere interpretata come statisticamente legata alla mera valutazione di validità del contratto ma deve essere ampliata fino a ricomprendere un più vasto intervento preventivo di controllo sulla ‘sanità’ dell’affare». Sulle funzioni notarile v. infra, par. 3. 12 Sulla certezza del diritto, quale principio informante l’intero sistema e valore cui tendere v., tra tutti, F. LÓPEZ DE ONATE, La certezza del diritto, Milano, 1968; M. CORSALE, Certezza del diritto e crisi di legittimità, Milano, 1979; G. ALPA, La certezza del diritto nell’età dell’incertezza, Napoli, 2006. 13 Infatti, i contratti generati dall’opera professionale del notaro, in quanto contrassegnati dalla sicurezza giuridica e da altri caratteri precipui dell’atto notarile, sono caratterizzati da una sorta di ‘plusvalore’. Sicchè, sembrerebbe scontato ed ampiamente accettabile sostenere un costo aggiuntivo per la prestazione di un operatore così provveduto. Cfr. C. DONISI, L’art. 28: baricentro della funzione notarile, in P. SCHLESINGER (a cura di) XXXIX Congresso Nazionale del Notariato, Milano, 10-13 ottobre 2002, Spontaneità del mercato e regole giuridiche. Il ruolo del notaio, Milano, 2002, p. 318 ss.
Anteprima della tesi: Il notaio e i contratti di convivenza, Pagina 7

Preview dalla tesi:

Il notaio e i contratti di convivenza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marialaura Carrella
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Federica  Lazzarelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 242

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

diritto di famiglia
contratto di convivenza
il ruolo del pubblico ufficiale
legge cirinnà
l. n. 76/2016
diritto civile e delle persone
contratto di convivenza e ruolo del notaio
evoluzione storico normativa contratto convivenza
aspetti notarili
evoluzione del sistema famiglia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi