Skip to content

John Donne's Verse Epistles

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
that the Countess helps him become an angel like her; the second is the down-to-earth one, according to which Lady Bedford resides at Twickenham and Donne simply bids farewell to her while reminding her that a patron can ensure her poet's well-being in this life. The second Verse Letter is Madam, You have refined me: here the tone is warmer than the first one, Donne now feels so at ease with the Countess as to imagine a "pilgrimage" (l. 43) to Twickenham to "behold / You as you are virtue's temple" (ll. 43-4). Furthermore, in the second stanza, the poet plainly criticizes the Court for not being "vertues clime" (l. 8), which does not make it a proper place either for the Countess, too virtuous for such a place, or for Donne himself, too humble to show off; he suggests, however, that his "rime" (l. 9) might to facilitate the Countess's comprehension by the Court: the Countess is portrayed as a "darke text" (l. 10) because she belongs to the world of ideals, hence she needs Donne to work as a mediator between her virtue which Donne can appreciate because he is virtuous too and the Court, an earthly place inhabited by fawning people, to which Donne is accustomed. Thus, the poet offers to explain the Countess's behaviour to the Court so that her virtue will be intelligible and nothing but favoured 28 . Although Donne increased the number of his influent acquaintances, this year ended very badly for him, whose desire of obtaining a regular employment was doomed to remain unfulfilled: having heard of the death of Sir Geoffrey Fenton, Secretary of State in Ireland, which occurred on 19 th October, Donne immediately applied for the vacant post through one of his connections, Lord James Hay. He was considered one of King James's favourites and soon appeared as a reliable man, as an enthusiastic and hopeful Donne wrote to Goodyer in November: In good faith he (Lord Hay) promised so roundly, so abundantly, so profusely, as I suspected him, but performed whatever he undertook (and my requests were the measures of his undertakings) so readily and truly, that his compliments became obligations, and having spoke like a courtier, did like a friend. (p. 199) Hay's efforts, unfortunately, did not suffice: the King decided to refuse the poet's application due to what can be considered Donne's stigma, his notorious marriage, performed in what he himself called "the worst part of my history" ("To Lord Hay", p. 201). In the two letters he addressed to Lord Hay Donne humbly thanks him for having supported his cause and gently insists that he continue to do so; he was already 36, without a post and outside the society he felt he belonged, but not going to surrender. Three months later, in February 1609, the Virginia Company established new settlements in the colony of Virginia, which opened up to the poet the possibility of an employment 28 Aers, David and Kress, Gunther, " 'Darke Texts Needs Notes': Versions of Self in Donne's Verse Epistles", in Literature, Language and Society in England, 1580-1680 (1980), rpt in John Donne's Poetry, ed. by Arthur L. Clements, New York – London, 1992², p. 259. 8
Anteprima della tesi: John Donne's Verse Epistles, Pagina 7

Preview dalla tesi:

John Donne's Verse Epistles

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Luca Zera
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Comparate Europee ed Extrauropee
  Relatore: Lisanna calvi
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 90

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

letteratura
poesia
lettere
epistolografia
john donne

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi