Skip to content

L’astensionismo in Italia: chi sono i cittadini del non voto

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Non desta, dunque, alcuna perplessità il fatto che tale fenomeno, per diversi decenni, non sia stato sufficientemente analizzato perché considerato superfluo se non addirittura inessenziale tanto da essere interpretato da molti ricercatori come manifestazione di sentimenti di protesta passeggieri. La realtà emersa con Tangentopoli 2 , nei primi anni Novanta, però, fece esplodere un caos attorno all’establishment tradizionale mettendo in serio pericolo la credibilità dell’intera politica e causando una forbice profonda tra corpo elettorale e classe politica. Da questi accadimenti emerse un’importante evidenza sottolineata da moltissimi illustri scienziati politici che si resero conto del nesso esistente tra analisi scientifica e preoccupazione politica, dimostrando come la maggior parte delle ricerche si rendono necessarie in presenza di questioni sociali e/o politiche rilevanti. Oggi, pur essendo ormai lontani dagli scandali di Tangentopoli, trasciniamo con noi i suoi effetti, primo tra tutti l’accresciuto fenomeno astensionistico, diventato ormai attualità della nostra società a causa del “disincanto politico” che questo buio periodo della storia italiana ha prodotto nelle coscienze degli elettori. È sulla base di queste considerazioni che questa tesi si muove, ripercorrendo il dibattito dell’astensionismo attraverso la letteratura esistente ma anche rielaborando dati al fine di produrre un’analisi volta a scoprire le ragioni che spingono gli elettori a non votare. L’obiettivo è quello di approfondire la descrizione del quadro esistente, profilando i cittadini del non voto, adottando una prospettiva che tiene conto del loro punto di vista. Il tema del non voto è analizzato attraverso delle evidenze empiriche, alcune già esistenti e altre che si tenterà di far emergere attraverso l’analisi di indagini ITANES 3 . Lo studio dei dati, in questa analisi, per ragioni di affinità storiche 4 si focalizzerà sul fenomeno del non voto emerso a partire dalla così detta Seconda Repubblica 5 , essendosi l’astensionismo intensificatosi nell’ultimo trentennio, pur non mancando di dar rilievo a doverosi riferimenti storici. Molteplici sono le difficoltà nel compiere un’analisi che fornisca un quadro comparato ed esaustivo dei numerosi aspetti del fenomeno ma, chiaro è il momento tecnico dal quale bisogna far partire ogni eventuale descrizione di questo: il recarsi al seggio. Come sottolineato da Fruncillo (2004), nel 2 Tangentopoli è un termine usato in Italia dal 1992 per definire un sistema diffuso di corruzione politica legato a tangenti in cui fu primariamente coinvolta Milano considerata la Capitale morale del Paese. 3 Il programma di ricerca ITANES (Italian National Election Studies) è stato avviato presso l’istituto Cattaneo all’inizio degli anni Novanta con lo scopo di produrre ricerche sul comportamento elettorale e sulle opinioni politiche degli italiani. 4 La così detta Seconda Repubblica (iniziata nel 1992 dopo lo scandalo di Tangentopoli, ci ha lasciato in eredità l’assetto politico attuale 5 Termine giornalistico utilizzato in Italia, in opposizione al termine Prima Repubblica, per indicare il nuovo assetto del sistema politico italiano instauratosi nella prima metà degli anni Novanta e tutt’ora oggi in essere
Anteprima della tesi: L’astensionismo in Italia: chi sono i cittadini del non voto, Pagina 3

Preview dalla tesi:

L’astensionismo in Italia: chi sono i cittadini del non voto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alida Spurio
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Politiche e Governo- Comunicazione e Nuovi Media
  Relatore: Roberto D'Alimonte
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 142

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi
astensionismo
regressione logistica
seconda repubblica
astensionisti
politica italiana
luiss guido carli
itanes
d'alimonte
non voto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi