Cuba: quarant'anni di socialismo reale e prospettive per il futuro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 parte dell'entourage di Batista, insieme ai quadri dirigenti dell'esercito e della polizia, avevano già abbandonato Cuba o lo avrebbero fatto al più tardi entro la fine del 1959. I settori chiave della burocrazia, ovvero i dirigenti sindacali comunisti, si videro incorporati nella nuova macchina dello Stato castrista e rimpiazzarono i burocrati fuggiti o quelli di destra. Nel momento in cui il Movimiento incominciò a combattere sempre più apertamente i comunisti dentro i sindacati, ben presto si rese conto di non avere una base indipendente e solida in nessuno dei settori della popolazione urbana e, in alcune occasioni, anche rurale. Non era, come si cercava di rappresentarlo, la punta di un formidabile movimento di massa. Il preparare un nuovo gruppo dirigente direttamente ai massimi livelli avrebbe permesso, forse, la creazione di organismi di massa che dall'alto avrebbe poi esteso il proprio potere verso il basso, su di una popolazione dichiaratamente alleata 23 . L'esercito, per esempio, fu costituito mediante una fusione tra l'esercito ribelle ed alcuni elementi di quello che prima era l'esercito regolare. L'esercito non fu rimpiazzato da una milizia popolare; al contrario, restò sotto il controllo di una struttura di comando con una gerarchia molto rigida e stretta. Era innegabile che tra il nuovo governo e la popolazione si fosse sviluppata quella che veniva definita la “democrazia diretta”: il dialogo permanente tra Fidel Castro e la popolazione cubana, generalmente riunita nelle piazze principali de L'Havana per ascoltare i discorsi del proprio leader, apprezzato o meno che fosse da ciascuno. Per quanto queste immagini di comunicazione diretta possano sembrare spettacolari, adesso risulta chiaro che tutto ciò non faceva parte di una transizione del potere verso i lavoratori, ma di una cristallizzazione del 23 M. Gonzales, opera citata, pag. 16

Anteprima della Tesi di Andrea Amatuzio

Anteprima della tesi: Cuba: quarant'anni di socialismo reale e prospettive per il futuro, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Andrea Amatuzio Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8665 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.