Skip to content

Le processus de radicalisation: prise de conscience

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
37 II CHAPITRE II.I PROFIL DES JIHADISTES De presque partout - Europe, Moyen-Orient, Afrique du Nord, Etats-Unis - des jeunes choisissent d’aller lutter contre le régime syrien (on estime leur nombre à environ 10.000, dont quelques centaines de chaque pays européen et un millier de Tunisiens) 32 . En Syrie, l’Occident et l’Orient s’unissent dans le jihadisme. Selon des sources relativement fiables, en Europe de l’Ouest, pratiquement aucun pays n’échappe au recrutement jihadiste (Khosrokhavar, 2016). On pourrait ici s’attarder sur le pourquoi et le comment de la sous-représentation de certains groupes et de la conséquente sur-représentation des autres. Mais, comme le montre une citation prise lors d’un entretien avec Olivier Roy, ça serait une autre thématique dont l’ampleur n’est pas négligeable : «On a des groupes sur-représentés, comme les tunisiens, les marocains d’occident – mais pas les marocains de Maroc – et des groupes sous représentés, comme le turcs par exemple… il y a pas des turcs… pourquoi il y a pas des turcs? Les Egyptiens sont sous représentés aussi…c’est là dessus qu’il faut travailler, et c’est un gros travail. Pourquoi il y a plus de kosovars de Belge et des Tunisiens que des Egyptiens? La dé- culturation! Les Egyptiens… vous pouvez penser ce que vous voulez de l’Egypte, mais la langue égyptienne a un statut de culture aussi.. l’arabe classique et tout… c’est pas du dialecte, c’est une langue classique. Au Maghreb on a trois voire quatre langues: berbère, dialecte, français et arabe classique! Mais les jeunes d’origine marocaines ils parlent français, donc ils sont dans le bataillon francophone, alors qu’ils combattent pour la Oumma musulmane. (…) Daesh s’est pas trompé! Par exemple, il a un bataillon francophone et russophone: les algériens vont dans le bataillon francophone et les Tchétchènes vont dans le bataillon russophone! Alors que les égyptiens vont dans celui arabophone! C’est la reconnaissance de la dé- culturation! Daesh préfère les de-culturer, il s’en fout des causes!» 33 Les chiffres et les études qu’on a concernant les pays originaires des personnes qui composent l’organisation terroriste ne sont qu’une estimation, vue l’impossibilité de dénombrer précisément combien de personnes ont rejoint les rangs de Daesh. Comme le montre la photo numéro 3.0 (en bas) la Tunisie, le Maroc (et la Jordanie aussi selon nombreux recherches) et l’Arabie Saoudite figurent largement en tête de ce classement selon nombreux études. Presque 3.000 combattants tunisiens ont rejoint Daesh (Etat Islamique en Irak et au Levant, EIIL) ; la 32 Khosrokhavar, Farhad. Radicalisation. France, Edition de la maison des sciences de l’homme, 2015 33 Olivier Roy, lors d’un entretien daté 23/05/2018
Anteprima della tesi: Le processus de radicalisation: prise de conscience, Pagina 2

Preview dalla tesi:

Le processus de radicalisation: prise de conscience

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Amani Braa
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Mediazione Linguistica e Culturale
  Corso: Lingue e Civiltà Orientali
  Relatore: Carolina Cerda Guzmann
  Lingua: Francese
  Num. pagine: 99

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

terrorismo
islam
jihad
radicalizzazione
profilo tipo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi