Skip to content

L'evoluzione del lavoro femminile e il ruolo delle iniziative di pari opportunità

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Tab. 1: Forze di lavoro femminili totali dal 1960 al 1990 in alcuni Paesi dell'OCSE (in migliaia di unità) Variazioni 1960 1970 1975 1980 1985 1990 1960- 1970 1970- 1980 1980- 1990 Austria 1.363 1.173 1.155 1.248 1.276 1.233 -190 75 -43 Belgio 1.084 1.226 1.375 1.498 1.592 1.647 142 272 149 Canada 1.660 2.826 3.700 4.180 4.773 5.200 1.166 1.354 1.020 Danimarca 646 918 1.023 1.107 1.189 1.266 272 189 159 Finlandia 945 975 1.056 1.138 1.157 1.182 30 163 44 Francia 6.611 7.601 8.277 8.931 9.823 10.527 990 1.330 1.596 Germania 9.898 9.638 9.818 9.953 10.406 10.385 -260 315 432 Grecia 1.185 930 910 993 1.032 1.066 -255 63 73 Islanda 19 26 29 32 34 36 7 6 4 Irlanda 290 288 315 321 340 364 -2 33 43 Italia 6.258 5.232 5.536 5.915 6.162 6.309 -1.026 683 394 Lussemburgo 35 34 37 38 38 36 -1 4 -2 Paesi Bassi 916 1.228 1.383 1.533 1.694 1.858 -312 305 325 Norvegia 411 468 660 740 835 931 57 272 191 Portogallo 607 913 1.543 1.752 1.947 2.159 306 839 407 Spagna 2.380 3.102 3.650 4.301 4.797 5.394 722 1.199 1.093 Svezia 1.352 1.546 1.756 1.918 2.130 2.241 194 372 323 Regno Unito 8.015 8.937 9.720 10.401 10.956 11.169 922 1.464 768 Stati Uniti 23.272 31560 37.087 44.142 50.090 54.395 8.288 12.582 10.253 Totale 66.947 78.621 89.030 100.141 110.271 117.398 11.674 21.520 17.257 Fonte: Ballestrero Maria Vittoria da "Lavoro femminile, formazione e parità uomo-donna" 1983. Stime del Segretariato dell’OCSE. . Anche l’Italia segue questo trend della forza lavoro femminile (grafico 1): ad una diminuzione del lavoro femminile nel passaggio dal 1960 al 1970 (un milione di lavoratrici in meno), segue un’impennata nel corso degli anni ’70 ed un ulteriore aumento nel corso degli anni ’80. Trasformando i valori della tabella 1 in variazioni percentuali, è agevole il confronto con i corrispondenti dati maschili (tab. 2). Nei Paesi Europei dell’OCSE le forze di lavoro e l’occupazione maschile diminuiscono dal 1960 fino alla fine degli anni ’70; nel corso del 1979 le forze di lavoro maschili aumentano di uno 0,4%, mentre l’occupazione scende ancora. Le forze di lavoro e l’occupazione femminili invece aumentano costantemente ed il salto maggiore è nella seconda metà degli anni ’70, quando la forza lavoro cresce del 2,1% e l’occupazione dell’1,8% (rispetto all’1,7% e all’1% del triennio precedente).
Anteprima della tesi: L'evoluzione del lavoro femminile e il ruolo delle iniziative di pari opportunità, Pagina 6

Indice dalla tesi:

L'evoluzione del lavoro femminile e il ruolo delle iniziative di pari opportunità

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Sandra Braga
Tipo: Tesi di Laurea
Anno: 1998-99
Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
Facoltà: Economia
Corso: Economia Aziendale
Relatore: AgarBrugiavini
Lingua: Italiano
Num. pagine: 171

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

equal employment opportunities
lavoro
opportunità lavoro donne
pari opportunità
women and job

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi