Skip to content

Gli Stati Uniti in una nuova dimensione strategica: il ''cyber-space''

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
FRANCESCO TOMMASINI ELABORATO FINALE Gli Stati Uniti in una nuova dimensione strategica: il “cyberspace” Pagina 4 INTRODUZIONE Lo scopo di questo elaborato è quello di tentare di delineare un quadro chiaro e realistico di come la potenza leader mondiale, gli Stati Uniti, stia cercando di rispondere alle nuove sfide poste da un mondo globalizzato e un sistema internazionale, in cui la bilancia dei poteri sta riconfigurandosi , in seguito all‟ incremento del peso di alcuni attori, che riequilibra quello della super potenza americana , e l‟ emergere di nuovi attori (statali o no) e di nuove modalità di conflitto che pone nuovi problemi e minacce. Lo stesso Presidente americano, Barack Obama, nell‟ ultimo discorso sullo stato dell‟ Unione ha fatto riferimento, ricordando il momento dello “Sputnik” , ai nuovi pericoli e alle nuove sfide per l‟ America. Uno dei problemi che preoccupano, probabilmente, il Presidente è la necessità di non rimanere indietro nella corsa al progresso tecnologico. Si sta, infatti, ancora cercando di capire le conseguenze e gli effetti che le grandi innovazioni tecnologiche degli ultimi vent‟anni stanno apportando al nostro modus vivendi e di combattere le guerre. Una di queste è l‟ evoluzione dei sistemi e delle reti informatiche, che hanno rivoluzionato le capacità d‟interazione tra individui e tra nazioni. Le IT hanno modificato le modalità di concepire spazio, tempo e fisicità nel mondo moderno, aprendo lo spazio a nuove possibilità di azione e iterazione per gli attori internazionali. L‟ emergere della possibilità di spiare, commettere crimini e combattere utilizzando queste tecnologie ha attirato l‟attenzione di molti, così che gli Stati Uniti, che per primi hanno implementato l‟ uso di tecnologie informatiche e ne hanno ricavato vantaggi e benefici, ora si trovano, invece, a fronteggiare nuove minacce provenienti proprio da questo campo. L‟ integrazione globale delle reti di Internet e dei processi informatici pone la super potenza americana di fronte a fattori di novità e, anche, pericolosità a cui dovrà dare efficaci risposte, se non vorrà rimanere indietro nella corsa tecnologica. La sempre maggiore dipendenza degli americani e della popolazione mondiale da queste tecnologie, rende le nazioni e i popoli più vulnerabili rispetto a nuovi tipi di modalità di conflitto. Il cyberspace, infatti, è sempre più al centro dell‟ azione politica e militare degli attori internazionali che, per via delle implicazioni che ha questa dimensione nella società, nel economia e nella politica degli stati, stanno implementando nuove capacità operazionali per incrementare sia il loro soft power ,per esempio manipolando l‟opinione pubblica o rubando conoscenze tecnologiche, che l‟ hard power con operazioni di cyber spionaggio o di cyber warfare. Spesso nel dibattito pubblico, soprattutto negli Stati Uniti, a causa di eccessivo sensazionalismo o per strumentalizzazioni derivanti da interessi privati, si è esagerato nel parlare di guerra cibernetica e molte volte si è fatta confusione tra atti di cyber crimine o cyber spionaggio paragonandoli ad attacchi informatici degli stati, vanificando così il tentativo di allestire una discussione analitica del problema. In realtà, stiamo assistendo, ancora, ad una fase e implementazione da parte degli stati di queste nuove armi e delle relative strategie politiche e militari, quindi è necessario avere una visione pragmatica e realistica per approcciare la questione, accompagnata, comunque, anche da uno spirito di previsione per riuscire a rispondere al meglio agli interrogativi futuri e non trovarsi impreparati. Gli Stati Uniti si stanno trovando nell‟ evenienza di elaborare, dunque, una strategia politico-militare per difendere il proprio cyberspace, diventato una dimensione rilevante anche strategicamente, dalla possibilità che altri attori statali o non, possano utilizzarne le vulnerabilità per contrastare la loro potenza, e utilizzare lo stesso spazio cibernetico per incrementare il loro potere. Il mio tentativo è, quindi, quello di cercare di delineare, nella prima parte, le caratteristiche e le applicazioni di questa nuova dimensione, da un punto di vista della strategia e delle relazioni internazionali ( trascurando di più gli aspetti di cyber sicurezza relativi al cyber crimine e altri utilizzi dello spazio informatico, anche se a volte interdipendenti, ,come spiegherò, con gli aspetti da me trattati); Nella seconda parte, mi concentrerò più sul percorso dello sviluppo di una strategia e d‟ un analisi delle problematiche relative, da parte degli Stati Uniti d‟ America.
Anteprima della tesi: Gli Stati Uniti in una nuova dimensione strategica: il ''cyber-space'', Pagina 2

Preview dalla tesi:

Gli Stati Uniti in una nuova dimensione strategica: il ''cyber-space''

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Tommasini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Internazionali e Istituzioni Europee
  Relatore: Corrado Stefanachi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 38

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

stati uniti
strategia
cina
cyberspace
cybersecurity
cyberwar
information warfare
fake news
guerra informatica
cyber-attacco

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi