; Skip to content

Il Sogno Lucido: da una ricostruzione Storico-Antropologica del fenomeno onirico alle più attuali acquisizioni Psico-Fisiologiche, per un'applicazione in campo Psicoterapeutico

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 conseguente riflesso sul cuore, ritenuto la dimora delle immagini. Tale alterazione viene causata dai piccoli movimenti fisiologici, che si determinano negli organi stessi, durante le ore della veglia, e che si realizzano durante il sonno. Per Ippocrate (460 a.C. – 377 a.C.), l’anima è condizionata dalle sensazioni corporee durante la veglia, mentre durante il sonno sarebbe in ogni caso libera, in quanto priva delle percezioni quotidiane. Inoltre, secondo il filosofo, attraverso la vita onirica si ha la possibilità di intercettare e ricevere messaggi dei quali mai, altrimenti, si sarebbe potuti venire a conoscenza. Ippocrate ci spiega il valore diagnostico del sogno; infatti, secondo il filosofo, è proprio durante il sonno che l’anima sarebbe in grado di cogliere le cause della propria malattia, percependole sotto forma di immagini. Secondo Ippocrate, dunque, il sogno possiede un significativo aspetto terapeutico, e nella realtà onirica di un uomo si rispecchia il suo stato di salute. Egli ritiene pertanto che i sogni siano ispirati dal piano divino e che la loro interpretazione debba essere eseguita da “specialisti” (Coelli D., 2013). Già Omero riporta fedelmente il processo di riflessione umana riguardo il fenomeno onirico, facendo pronunciare a Penelope l’asserzione secondo la quale “per loro natura i sogni sono inesplicabili e portano messaggi difficili da decifrare” (Omero, Odissea, 800-700 a.C.). Omero ci rende partecipi di come, all’epoca della civiltà Greca, i sogni venissero considerati non tanto come acritiche espressioni di verità assolute, bensì come manifestazioni che venivano comunque sottoposte al vaglio della ragione e della riflessione. I versi da 560 a 567 dell’Odissea vedono inoltre la sposa di Odisseo affermare che sarebbero due le porte attraverso le quali dovrebbero passare i sogni, per giungere alla mente del sognatore: una porta ha i battenti di corno, e l’altra di avorio. I sogni che escono da quest’ultima “avvolgono di inganni la mente, parole vane portando” (Odissea, 1977, XIX, v. 565), mentre i sogni che escono dalla prima “verità li incorona, se un mortale li vede” (Odissea, 1977, XIX, v. 567). Il sogno presenta dunque un carattere ambiguo e criptico, caratteristiche che lo hanno da sempre rivestito di un profondo fascino, ed hanno catturato profondamente l’attenzione di veglia degli esseri umani. L’Egitto e la Grecia sono ad oggi, tra le civiltà del mondo antico, quelle delle quali possediamo una documentazione più florida e ricca, rispetto alle esperienze con il mondo onirico. È importante infine evidenziare come ogni civiltà antica connoti e declini l’esperienza del rapporto con il sacro, che si attua nel sogno, a seconda delle proprie specificità culturali (Coelli D., 2013). 1.3 Il sogno nell’Antico Egitto È grazie allo storico greco Erodoto (848-post 430 a.C.) che disponiamo oggi di una conoscenza piuttosto vasta circa le esperienze, credenze e pratiche di natura onirica degli antichi egizi. Questo popolo era particolarmente interessato ai legami che il sogno intesse con la realtà, e considerava il fenomeno onirico come un’intromissione degli dei nella vita degli uomini. Durante il Regno antico e medio della storia egiziana (3000-2500 a.C.) (Bresciani E., 2005), ovvero la fase più antica della sua civiltà, il sogno era percepito alla stregua di una realtà inquietante ed occulta, un habitat potenzialmente minaccioso dove è possibile assistere ad apparizioni, fantasmi e soprattutto avere contatto con i morti, o i propri defunti. Ad ogni modo, il fenomeno onirico era considerato e vissuto come esperienza reale, dimensione esterna al
Anteprima della tesi: Il Sogno Lucido: da una ricostruzione Storico-Antropologica del fenomeno onirico alle più attuali acquisizioni Psico-Fisiologiche, per un'applicazione in campo Psicoterapeutico, Pagina 6

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Rosone
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Libera Università Vita Salute San Raffaele di Milano
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Lucio Sarno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 170

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

psicoterapia
sogno
coscienza
onirico
consapevolezza
sognare
sogno lucido
laberge
onironautica
lucidità onirica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi