Computer, insegnamento, scuola: esperienze e prospettive

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Nella direzione della familiarizzazione e dell’adeguamento alle capacità cognitive si possono comprendere le metafore della scrivania e delle finestre proposte inizialmente da Apple e successivamente da Microsoft, la cui paternità è tuttora causa di diatriba tra queste due società. Lo scopo palese delle metafore dell’ambiente di lavoro e dell’apertura su “mondi diversi” è proprio quello di rendere il più possibile amica e naturale l’interfaccia col computer. Per capire la diffusione dell’ICT è meglio differenziare l’angolatura con cui si guarda al problema: a) situazione a livello mondiale: - dopo che alcune conclusioni di EITO, European Information Technology Observatory, avevano mostrato che nel 1996 era aumentato il gap tra l’introduzione di nuove tecnologie in Europa e negli Stati Uniti e la distanza crescente tra i trend del Vecchio Continente e quelli dell’area Asia-Pacifico e nel teatro europeo l’Italia aveva recitato un ruolo di ultimo piano 11 , i dati del primo semestre del 1997, presentate da Assinform, mostrano che il mercato informatico in Italia ricomincia a tirare in maniera diversa 11 «Sempre secondo EITO sono necessarie diverse condizioni per un effettivo rilancio nel nostro paese degli investimenti nell’IT, tra le quali il rilancio dell’economia ed uno sforzo innovativo da parte

Anteprima della Tesi di Massimiliano Andreoletti

Anteprima della tesi: Computer, insegnamento, scuola: esperienze e prospettive, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Massimiliano Andreoletti Contatta »

Composta da 501 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9143 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.