La tutela della privacy nella pubblica amministrazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Per tentare di sottolineare le linee di tendenza, l’evoluzione, cui è andata soggetta nel corso di questo quindicennio la legislazione europea in materia di tutela dei dati personali torna utile una classificazione. 1.2 Leggi di prima generazione Chiamerei così quei testi (leggi e progetti di legge) che risalgono alla prima metà degli anni settanta. Vorrei subito precisare che non si tratta di una caratterizzazione esclusivamente temporale. La materia da regolare sembrava allora abbastanza chiara. Da una parte c'è il male, ossia il computer inesorabile ed insaziabile accumulatore di dati; dall'altra c'è il bene da proteggere, l'individuo minacciato ed indifeso. 17 Era una rappresentazione semplificata e direi manichea del problema che però ha influito sul tipo di legislazione emanata. Fondamentalmente si tratta di una legislazione garantista che idealmente si richiama e si situa nell'alveo storico della dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino. Questo tratto della legislazione è necessariamente presente anche nelle leggi posteriori, anzi troverà nella legge francese la formulazione più netta e decisa "l'informatica[...]non deve attentare all'identità e ai diritti dell'uomo né alla vita privata né alle libertà individuali e pubbliche". L’esclusione delle persone giuridiche muoveva proprio da questo presupposto. Lo strumento giuridico principale della legislazione europea di prima generazione è l'autorizzazione. Tale soluzione giuridica è consona alla tecnologia dell'epoca, quando esistevano pochi e grossi calcolatori (generalmente non collegati a reti di trasmissione di dati) nei quali si concentravano o si sarebbero concentrate grandi banche di dati (pubbliche o private) che si riteneva di poter controllare con un regime di preventive autorizzazioni e di controlli a posteriori da parte di un apposito organo. 17 Cfr. ALPA G. – BESSONE M. (a cura di) Banche dati, telematica e diritti della persona - Cedam, Padova 1984, p. 45ss.

Anteprima della Tesi di Lorenzo Gherardi

Anteprima della tesi: La tutela della privacy nella pubblica amministrazione, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lorenzo Gherardi Contatta »

Composta da 303 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10566 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.