Il controllo di gestione applicato alle imprese operanti su commessa: il caso Di Vincenzo S.p.A.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il controllo di gestione applicato alle imprese operanti su commessa: il caso Di Vincenzo S.p.A. 12 del controllo finanziario e dell’importanza di un efficiente sistema di reporting. Il terzo capitolo è destinato all’analisi degli strumenti per effettuare il controllo di gestione a livello di azienda. Il mezzo principale è il budget d’esercizio in cui il soggetto operativo aziendale determina, anticipatamente rispetto al futuro esercizio, i ricavi delle vendite, i fabbisogni e i costi dei fattori, i deficit o i surplus di cassa e rispettivamente, il relativo fabbisogno finanziario per darne copertura o gli investimenti più convenienti. Nelle aziende operanti su commessa non sono indispensabili i budget funzionali (che sono riferiti alle aree funzionali della gestione), in quanto i relativi dati dovrebbero essere già contenuti nei vari preventivi di commessa, bensì il budget economico e finanziario. Il presente lavoro è volto ad indicare i criteri da seguire nella loro compilazione, ed evitare che essi siano una semplice sommatoria dei preventivi delle diverse commesse. I problemi maggiori nascono dal fatto che le incertezze che gravano sull’attività futura di un’impresa operante a ciclo discontinuo sono superiori rispetto a quelle di un’azienda

Anteprima della Tesi di Cristiano Paolucci

Anteprima della tesi: Il controllo di gestione applicato alle imprese operanti su commessa: il caso Di Vincenzo S.p.A., Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Cristiano Paolucci Contatta »

Composta da 252 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 50262 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 153 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.