Il tema del ''non giudicare'' nei Vangeli Sinottici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 nella storia dalla parousi&a 8 . In questo testo sono evidenti le due direttrici (orizzontale e verticale) del giudizio cui accennavamo sopra. In Rm 2, 1ss (57-58 d. C) � scritto: Dio\ a0napolo&getov ei], w] a1nqtrope pa=s o9 kri&nwn: e0n w[| ga\r kri&neiv to\n e1teron, seauto\n katakri&neiv, ta\ ga\r au0ta\ pra&sseiv o9 kri&nwn. Oi1damen de\ o1ti to\ kri&ma tou= Qeou= e0stin kata\ a0lh&qeian e0pi\ tou\v pra&ssontav. Logi&zh| de\ tou=to, w] a1nqtrope o9 kri&nwn tou\v pra&ssontav kai\ poiw=n au0ta&, o1ti su\ e0kfeuch| to\ kri&ma tou= Qeou=: Qui Paolo apostrofa il giudeo per la presunzione ancora una volta dimostrata nel giudicare i gentili. Sebbene essi possiedano per privilegio e non per merito la legge scritta e, sempre per privilegio, godano (Rm 3, 1s) della costante fedelt� di Dio alla sua tyir¸b, rimangono comunque ugualmente colpevoli di fronte al peccato. È l’ingenuità dell’uomo pio prigioniero di sé stesso. Infatti mentre afferma con sicurezza la conoscenza della veracit� del giudizio divino (Oi1damen de\ o1ti to\ kri&ma tou= Qeou= e0stin kata\ a0lh&qeian e0pi\ tou\v pra&ssontav), lo ritorce contro s� stesso commettendo le stesse cose (w] a1nqtrope o9 kri&nwn tou\v pra&ssontav kai\ poiw=n au0ta. Cfr. l�elenco dei peccati al c. I) senza esserne consapevole 9 . Ma l�illusione di sfuggire al giudizio di Dio per i privilegi dell�elezione � soltanto tale 10 . Anche qui il giudizio tra uomini � in relazione, si potrebbe dire biunivoca, con quello di Dio. Pi� avanti (14, 10) la domanda viene ripresa con un andamento molto simile ad uno dei testi sinottici del titolo (Mt 7, 3a║Lc 6, 41): Su\ de\ ti& kri&neiv to\n a0delfo&n sou: Sorto il problema, o meglio, giunto al punto di richiedere una soluzione da 8 Ibidem, 294s. Argomento ripreso in idem, La Prima lettera ai Corinti, cit, 218. Cos� David W. Kuck, Judgment and Community Conflict, E. J. Brill, Leiden � New York � K�benhaven � K�ln, 1992, 208 a proposito di questo passo e Rm 2, 16: In both cases present judgments are ruled out because what counts with God are thoughts and motives which only God can see. 9 H. Schlier, La lettera ai Romani, Paideia, Brescia, 1982, 128-131. Edizione originale: Der Römerbrief, Verlag Heder, Freiburg im Bresgau, 1979 2 . Traduzione italiana di Roberto Favero e Giovanni Torti. Revisione di Omero Soffritti. Veemente il commento di Karl Barth: Nessuna scusa, nessuna ragione e nessuna possibilità di innalzarsi, né per coloro che non conoscono il Dio sconosciuto né per coloro che lo conoscono! (L’Epistola ai Romani, Feltrinelli, Milano, 1989, 31. Edizione originale: Der Römerbrief, Evangelischer verlag Zollikon, Z�rich. Traduzione di Giovanni Miegge). 10 Il pensiero protestante classico della teologia dialettica � ancora una volta espresso con forza da Barth, cit., 34: Appunto in quanto insuperbisce nella fede, quasi fosse un’opera umana, l’opera di Dio nella fede viene meno, e anche la fede cade sotto la legge della inanità e della caducità di ogni cosa terrena.

Anteprima della Tesi di Pier Paolo Pavarotti

Anteprima della tesi: Il tema del ''non giudicare'' nei Vangeli Sinottici, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Pier Paolo Pavarotti Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3024 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.