Skip to content

Il potere aereo nell'età della rivoluzione negli affari militari. Il caso della campagna aerea Nato per il Kosovo.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
14 nel pianificare ed attuare l’Operazione Desert Storm, intrapreso dalla Nato nell’impostare il suo attacco strategico contro la Yugoslavia. Ancora una volta sono i dati ed i numeri a dimostrare come l’Alleanza Atlantica non avesse ricercato nessun tipo di effetto paragonabile a quello provocato dai primi giorni di attacchi aerei su Baghdad e non avesse dato vita a nessuna strategia di decapitazione 7 del sistema yugoslavo. I risultati degli strikes sui C2 targets confermano ulteriormente la scelta fatta dalla Nato in direzione dell’uso limitato della forza e di un utilizzo dello strumento aereo rivolto, più che alla punizione, alla comunicazione/dimostrazione. Un altro aspetto della campagna aerea Nato discostatosi notevolmente da Desert Storm e che ha rivestito una valenza operativa molto importante, è stato il modo con il quale si procedette all’attacco dello IADS (Integrated AIR Defense System) serbo. La difesa aerea ha costituito durante tutto il conflitto una costante minaccia per i velivoli alleati; se la sua componente integrata venne sensibilmente ridotta e gradualmente incapacitata dagli attacchi aerei, lo stesso non si può dire per tutti quegli assetti che ne costituivano il comparto non integrato 8 . Le tattiche adottate dai Serbi 9 , ossia limitare al massimo le emissioni di radar di acquisizione e puntamento e conservare per quanto più possibile i sistemi a disposizione, resero molto più difficoltoso del previsto un efficace svolgimento delle missioni SEAD (Suppression Enemy Air Defense). Tanto è vero che molto spesso la Nato ricorse a missioni di tipo hard come il DEAD (Destruction Enemy Air Defense), per la buona riuscita delle quali, era necessaria una rapida e precisa intelligence che, per vari motivi, risultò disponibile soltanto in poche occasioni. Non è un caso che al termine dei 78 giorni di Allied Force gran parte degli assetti 7 La strategia di decapitazione ha come obiettivi i cosiddetti leadership targets. Le fasi di apertura di Desert Storm sono il classico esempio di decapitation; lo scopo era privare, in tempi estremamente rapidi e contenuti, le unità di combattimento irakene del coordinamento e del controllo necessari per condurre le proprie azioni militari, ovvero separarle dalla testa del dispositivo di sicurezza. Si veda anche: Scott Walker, A Unified Field Theory of Coercive Airpower, “Airpower Journal”, estate 1997, p.74. 8 La sopravvivenza delle componenti non cooperative del sistema di difesa aerea costituì una delle maggiori frizione operative che gli Alleati incontrarono durante Allied Force in quanto, anche queste ultime, sono in grado di mettere in pericolo assetti aerei potenzialmente molto più avanzati tecnologicamente come quelli a disposizione dell’Occidente e soprattutto degli Stati Uniti. 9 Non dimentichiamo che i Serbi avevano avuto tutto il tempo per apprendere le lezioni di Desert Storm e Deliberate Force.
Anteprima della tesi: Il potere aereo nell'età della rivoluzione negli affari militari. Il caso della campagna aerea Nato per il Kosovo., Pagina 9

Preview dalla tesi:

Il potere aereo nell'età della rivoluzione negli affari militari. Il caso della campagna aerea Nato per il Kosovo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Pietro Batacchi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Luciano Bozzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 263

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aeronautica militare
studi strategici
tecnologia militare
potere aereo
guerra del kosovo
air power
campagne aeree

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi