Skip to content

Leopardi e lo sport

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Cap.I - La vita di Leopardi Leopardi e lo sport 5 giovinetto, descritto come normale nella sua infanzia, una grave cifosi che ne deforma per sempre l’aspetto. Compone gli Epigrammi con un discorso introduttivo e la tragedia Pompeo in Egitto. Nel 1813 inizia da solo lo studio del greco; ottiene il permesso di leggere i libri posti all’Indice dalla Chiesa; compone la Storia della Astronomia dalla sua origine fino all’anno MDCCCXI. Tra gli ultimi mesi del ’13 e i primi del ’14 si dedica, sempre senza maestro, all’ebraico (allo stesso modo Leopardi apprese tutte le altre lingue che conosceva, comprese la spagnola e l’inglese). Nel 1815 compone il Saggio sopra gli errori popolari degli antichi e l’in iulium Africanum jacobi Leopardi Recanatensis Lucubrationes. Dopo la vittoria degli austriaci sul Murat scrive, in uno spirito antifrancese e antirivoluzionario che riflette ancora la mentalità paterna, l’Orazione agli Italiani in occasione della liberazione del Piceno. Traduce gli Idilli di Mosco e la Batriomomachia, della quale farà in seguito altre due versioni (rispettivamente nel 1821-1822 e nel 1826). Nel 1816 scrive il Discorso sopra la vita e le opere di M. Cornelio e traduce le opere di Frontone pubblicate dal Mai. Nel 1817 traduce i frammenti delle Antichità romane di Dionigi d’Alicarnasso scoperti dal Mai. Inizia l’amicizia epistolare con Pietro Giordani, che sarà il suo primo grande amico e ammiratore. Stende le prime note dello Zibaldone, raccolta di riflessioni e appunti privati (pubblicata soltanto tra il 1898 e il 1900, col titolo Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura, a cura di una commissione ministeriale presieduta dal Carducci). Traduce la Titanomachia di Esiodo, scrive i Sonetti in persona di ser Pecora fiorentino contro Guglielmo Manzi e il sonetto Letta la vita dell’Alfieri scritta da esso. La visita a Recanati , nel mese di dicembre, della ventiseienne cugina di Monaldo, Gertrude Cassi Lazzari, gli ispira l’Elegia I (divenuta poi Il primo amore) e il Diario del primo amore. Nel 1818 scrive l’Elegia II e il Discorso di un italiano intorno alla poesia romantica (rimasto inedito fino al 1906). Nel settembre avviene il primo incontro con Giordani, in visita a Recanati per cinque giorni. Breve gita dei due a Macerata (è la prima volta che Giacomo esce di casa senza essere accompagnato da qualcuno di famiglia). Nascono le Canzoni All’Italia e
Anteprima della tesi: Leopardi e lo sport, Pagina 2

Indice dalla tesi:

Leopardi e lo sport

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Addolorata Riso
Tipo: Tesi di Laurea
Anno: 2000-01
Università: Università degli Studi di Urbino
Facoltà: Scienze Motorie
Corso: Scienze Motorie
Relatore: GigliolaGori
Lingua: Italiano
Num. pagine: 94

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi