Skip to content

Anisotropia del campo della radiazione riflessa sulle superfici naturali

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
List of figures xiv Figure 14: ANIFs over a sandy target, as a function of wavelengths, computed in conformity with the three directions of observation from atmospherically corrected MIVIS data (VAA=90°; SZA=45°, SAA=176°)................................ 52 Figure 15: Diagram of the solar radiation interactions in the atmosphere. E0 is the top of atmosphere solar irradiance, that is split in the diffuse Ediffuse and direct Edirect components when interacts with the atmosphere. Ls refers to the reflected radiance coming from the target surface, Ld to the atmospheric path radiance and L0 to the radiance measured at the sensor. tz and tv are, respectively, downward and upward atmospheric transmittance, and qz and qv solar zenith angle and sensor viewing zenith angle.................................................................................................. 54 Figure 16: Sketch representing the viewing observation conditions that were simulated using BRF data measured at the ground. ..................................................................................................................................................................... 55 Figure 17: Measurement of the “error” (∆) due to the atmospheric path and committed if slanted acquisitions (VZA=±37°, VAA=90°) are examined as they would be nadiral (VZA=0°, VAA=90°), for SZA=45° and SAA=176° and two flight altitudes. The vertical line separates the first spectrometer (20 channels) from the second (8 channels).............................................................................................................................................................. 57 Figure 18: Measurement of the average “error” (∆) of the firsts two MIVIS spectrometers, due to the atmospheric path and committed if off-nadir acquisitions (VZA=±37°, VAA=90°) are analysed as they would be nadiral (VZA=0°, VAA=90°). Results for the actual illumination conditions (SZA=45°), and winter (SZA=69°) and summer (VZA=23°) simulations are plotted.......................................................................................................................... 58 Figure 19: Calibration coefficients from 350 to 2500 nm, determined for the reference-reflectance of the optical grade Spectralon® panel..................................................................................................................................................... 60 Figure 20: Mean values of bidirectional reflectance factors at nadir, of two reference panels and standard deviations, measured for Sun zenith angles between 50° and 25°. ............................................................................................. 60 Figure 21: The multiangular device at the carpenter’s shop during an intermediate assembling step: on left an overview of the entire system, on right the particular of the slide, that permit the azimuthal sampling. The strong structure constrains the vertical arm to be apeak, even if heavy instrument are mounted on.................................................. 64 Figure 22: Graph showing how the risk to perform an iron−corrupted directional sampling can run: when the basement- pivot of the vertical arm, tilted by the view zenith angle (b), is at the ground (path 1, point A), the centre of the elliptical footprint (grey) coincides with the pivot (point A). Due to technical constrains, the pivot is h cm above the ground (path 2, point B), and the centre of the new ellipse (dotted) shifts s cm (from point A to point C), so that the sensor FOV includes the metal of the azimuthal ring, besides the sampled surface. .......................................... 65 Figure 23: On the left: testing the capability of the device to bring a 6 kg block inside the shop where the device was designed and assembled. On the right: the azimuthal arc dived in two parts. .......................................................... 67 Figure 24: Sampled directions used for the ordinarily construction of surface BRDF. ...................................................... 68 Figure 25: Configuration of the goniometer to measure bidirectional reflectance factors of grass nadir-viewing. ............ 69 Figure 26: ANIFs (i.e., nadir-normalised reflectance values) from 400 to 1000 nm in the PP, of the Alpine pratum. Sun zenith is 46°. ............................................................................................................................................................ 70 Figure 27: Spectral response functions of Landsat-7 ETM+ bands 3 and 4, plotted together with BRF of the Alpine pratum measured at nadir......................................................................................................................................... 71
Anteprima della tesi: Anisotropia del campo della radiazione riflessa sulle superfici naturali, Pagina 8

Indice dalla tesi:

Anisotropia del campo della radiazione riflessa sulle superfici naturali

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Claudia Giardino
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Dottorato di Ricerca in Scienze Geodetiche e Topografiche
Anno: 2001
Docente/Relatore: Giovanmaria Lechi
Correlatore: Pietro AlessandroBrivioEugenioZilioli
Istituito da: Politecnico di Milano
Dipartimento: DIIAR-Sezione Rilevamento
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 126

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

radiometria
telerilevamento
anisotropia
sensori satellitari
rilevamenti iperspettrali
brdf

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi